A casa dell’ex per ritirare effetti personali, viene minacciata con un’accetta: denunciato un 42enne

Lombatti

Al termine della relazione sentimentale lascia la casa del fidanzato. Dopo pochi giorni torna per prelevare la lavatrice ed altri effetti personali.   Viene minacciata con un’accetta.

 Ieri, una 22enne di origine russa residente a Parma, è andata a casa dell’ex fidanzato, dopo essersi accordata con lui, per ritirare alcuni effetti personali ed elettrodomestici da lei acquistati. Nell’abitazione, è presente la madre 51enne che fa prelevare tutto ma, al momento di portare via la lavatrice aggredisce verbalmente e fisicamente la ragazza ed i suoi accompagnatori, per poi allontanarsi da casa. 

I giovani proseguono il trasloco ma, arrivati nell’androne del palazzo si rendono conto di essere stati chiusi dentro a chiave.  Poco dopo giunge nel cortile il marito della 51enne, identificato in un 42enne italiano che, dopo aver parcheggiato il furgone in modo tale da impedire ai presenti di allontanarsi scende dal mezzo impugnando un’ascia.  Apre il portone e si dirige verso il gruppo aggredendo l’unico ragazzo presente. 

L’uomo sempre brandendo l’ascia continuava a minacciare i presenti. Gli inquilini del palazzo, richiamati dalle urla, escono sui pianerottoli e chiamano i Carabinieri.  La pattuglia arrivata sul posto calma gli animi e sequestra l’ascia che nel frattempo il 42enne aveva nascosto in camera da letto. Lo stesso è stato denunciato per minaccia aggravata, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e lesioni.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma