Arrestati due evasi a Parma e a Fidenza

SanMartino
lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio

Durante un servizio congiunto della compagna dei Carabinieri di Parma e di Fidenza mirato ai controlli delle persone sottoposte agli arresti domiciliari non sono sfuggiti due evasi.

Si tratta, nel caso di Parma, di un italiano del 1979 già censurato per reati contro il patrimonio. Condannato a scontare un anno e 4 mesi di reclusione si era allontanato in modo ingiustificata dalla propria casa. A seguito di una ricerca da parte dei Carabinieri è stato immediatamente rintracciato e arrestato. Inoltre è stato trovato in possesso di una tenaglia di 30 cm, sequestratagli con la quale probabilmente voleva perpetuare nuovamente un furto di bici (come quello dello scorso agosto).

Nel caso di Fidenza si tratta di un italiano del 1987 che stava scontando gli arresti domiciliari (pena di 5 mesi) perché ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti del padre disabile e resistenza pubblico ufficiale consumato a Napoli nel 2017. L’evaso si trovava presso la comunità terapeutica per tossicodipendenti casa Lodesana di Fidenza dalla quale si era allontanato nel primo pomeriggio. È stato rintracciato presso la stazione ferroviaria di Fidenza da militari dell’aliquota RM nel corso del Servizio. Era già evaso ad agosto ed è stato arrestato dai Carabinieri di Fidenza ed anche a maggio era stato arrestato dalla RM Parma.

SanMartino
Casa Bambini
kaleidoscopio
lodi_maggio24