Borgotaro, Rainieri e Occhi (Lega): “Qual è il cronoprogramma della Regione per riaprire il punto nascita?

“La Giunta regionale si impegni, così come già annunciato nei confronti del punto nascita di Porretta Terme (Bologna), a stabilire un cronoprogramma chiaro che preveda tempi certi e misure concrete anche per la riapertura di quello di Borgotaro”. È quanto hanno dichiarato i consiglieri regionali del Gruppo Lega Salvini Emilia-Romagna, il Vice Presidente dell’Assemblea regionale, Fabio Rainieri ed Emiliano Occhi, dopo avere sottoscritto una interrogazione con tutti gli altri esponenti della Lega in Regione Emilia-Romagna per sollecitare l’amministrazione regionale a fare presto nel riaprire i punti nascita degli ospedali di montagna chiusi da alcuni anni.

“Alcune settimane fa è stato un autorevole esponente della maggioranza che sostiene Bonaccini, il capogruppo di Emilia-Romagna coraggiosa Igor Taruffi, ad affermare pubblicamente e non smentito che il punto nascita di Porretta Terme nell’Appennino bolognese riaprirà entro la prossima primavera e che, comunque, tutti i quattro punti nascita chiusi saranno riaperti entro il primo anno dall’inizio di questo mandato regionale – hanno proseguito Rainieri e Occhi – Vogliamo pertanto sapere da Bonaccini, se la sua roboante e ripetuta promessa di riparare al clamoroso errore che i montanari così come la Lega, a ragione gli hanno rinfacciato di chiudere quegli importanti presidi di vita e salute nelle terre alte, potrà essere mantenuta in tempi brevi o si dovranno attendere tempi lunghi che inevitabilmente potrebbero rimettere in discussione la stessa operazione”.