Cavandoli: “Ripristinare assegno intero per invalidi che lavorano entro limite reddito”

assaggiami
Lombatti

“L’assegno di invalidità per gli invalidi parziali civili deve tornare a essere pieno, a prescindere dallo svolgimento di un’attività lavorativa se questa produce un reddito inferiore ai limiti previsti dall’attuale normativa.

L’interpretazione restrittiva della norma introdotta di recente dall’Inps che prevede come requisito l’assoluta assenza di attività lavorativa, anche se minima, è iniqua e penalizzante.

L’allarme lanciato dal mondo delle associazioni deve essere ascoltato e si deve tornare alla situazione precedente in base alla quale era possibile per gli invalidi parziali svolgere attività lavorative entro il limite reddituale annuo di 4.931 euro. Il Ministro per la disabilità Erika Stefani ha garantito il suo impegno per sostenere le giuste rivendicazioni di invalidi e delle associazioni che li rappresentano e ho presentato un’interrogazione al ministro Orlando perché questa ingiustizia venga rapidamente risolta a livello normativo”.

Così Laura Cavandoli, deputata parmigiana della Lega.

comunali2022