Chievo – Parma 1-1. D’Aversa: “C’è il rammarico per non aver vinto”

steam1121
foto: parmacalcio1913.com

Chievo-Parma 1-1

Marcatori: 37′ pt Kucka, 20′ st Meggiorini.

A.C. CHIEVOVERONA: Semper, N. Rigoni, Barba, Stepinski (18′ st Pellissier), Leris, Cesar (cap.), Bani, Depaoli, Vignato (34′ st Kiyine), Hetemaj (40′ st Karamoko), Meggiorini.
A disposizione: Caprile, Frey, Piazon, Diousse, Pucciarelli, Grubac, Andreolli, Tomovic, Ndrecka.
All.: Di Carlo.

PARMA CALCIO 1913: Sepe, Iacoponi, Dimarco, Barillà, Scozzarella (34′ st L. Rigoni), B. Alves (cap.), Gazzola (34′ st Sprocati), Siligardi (42′ st Stulac), Gervinho, Kucka, Bastoni.
A disposizione: Frattali, Brazao, Stulac, Diakhate, Ceravolo, Schiappacasse, Sierralta, Machin, Gobbi, Dezi.
All.: D’Aversa.

Arbitro: Sig. Juan Luca Sacchi di Macerata. Assistenti: Sigg. Alessandro Costanzo di Orvieto e Pasquale Capaldo di Napoli. IV Uomo: Sig. Niccolò Baroni di Firenze. V.A.R: Sig. Davide Ghersini di Genova. A.V.A.R.: Sig. Matteo Passeri di Gubbio.

Note – Calci d’angolo: 2-4. Ammoniti: Cesar (C), Leris (C), Gazzola (P), Barba (C), B. Alves (P), Gervinho (P). Recupero: 0′ pt, 4’st.


Al termine del match concluso 1-1 tra Chievo e Parma, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del Bentegodi.

Ecco le sue parole:

“Sapevamo che era una partita delicata, il Chievo veniva da una vittoria in casa della Lazio che è in corsa per la Champions League. I primi 15 minuti non siamo partiti benissimo, poi abbiamo preso campo e controllato la partita andando in vantaggio su calcio piazzato. Nella ripresa anzichè continuare sulla falsa riga del primo tempo abbiamo invece concesso campo, riperdendo contrasti; dopo l’occasione di Gervinho per lo 0-2 abbiamo rischiato anche di perderla ma è stato bravo Sepe con il suo intervento”.

“A volte l’importanza del risultato ti porta a tenerti frenato; qualcuno in difficoltà nel secondo tempo c’è stato, abbiamo cambiato anche modulo verso la fine adattando Kucka come attaccante, ma in un momento di difficoltà anche numerica è difficile nel reparto offensivo cercare di migliorare, in panchina avevamo Sprocati e Schiappacasse perchè Ceravolo nel riscaldamento ha sentito un fastidio e non ce l’ha fatta: normale che quando devi proporre qualcosa di più a livello offensivo puoi avere delle difficoltà. In questo momento dobbiamo rimanere sereni e lucidi ma è chiaro che c’è rammarico per non aver vinto e sfruttato l’occasione“.

“Alla fine dobbiamo essere soddisfatti del punto perchè nella ripresa ha fatto meglio il Chievo e abbiamo rischiato di perderla, lavoriamo sugli errori in settimana e migliorare la condizione fisica. In fase difensiva eravamo schierati con un 3-5-2 e in costruzione eravamo nelle nostre solite posizioni, Gervinho l’ho adattato punta centrale in un ruolo non suo. Nel primo tempo abbiamo fatto bene nella mezzora finale, poi anzichè scendere in campo con entusiasmo per un obiettivo quasi a portata di mano abbiamo inspiegabilmente concesso campo agli avversari, se molli qualcosa paghi dazio. Ceravolo? Si è fermato dopo un minuto di riscaldamento. Recuperare qualcuno? Dobbiamo cercare di farlo il più velocemente possibile”.