Contro l’influenza stagionale c’è ancora tempo per fare il vaccino: l’appello dei professionisti di Ausl e Maggiore

Lombatti
valparmahospital

Vaccinarsi contro l’influenza stagionale è ancora possibile. Si tratta di un’operazione efficace, veloce e sicura, che mette i cittadini al riparo da possibili complicanze della malattia e, al tempo stesso, consente di alleggerire la pressione sulle strutture sanitarie. A sottolineare l’importanza non solo della vaccinazione antinfluenzale, ma anche delle dosi booster contro il covid, dell’antipneumococcica e della vaccinazione contro l’herpes zoster (fuoco di Sant’Antonio), sono i professionisti di Azienda Usl e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, che hanno rivolto un appello alla cittadinanza attraverso brevi video, pubblicati sui canali di comunicazione delle due Aziende sanitarie.

A raccomandare la vaccinazione, ognuno da una diversa prospettiva clinica e assistenziale,  sono: Carlo Calzetti, infettivologo dell’Unità operativa di Malattie infettive ed Epatologia dell’Ospedale Maggiore, Paolo Cozzolino, direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl, il direttore della Clinica Geriatrica del Maggiore Marcello Maggio, Maria Majori, direttrice dell’Unità operativa di Pneumologia ed Endoscopia toracica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria, Michele Meschi, direttore dell’Unità operativa di Medicina Interna Ausl, Tiziana Meschi, direttrice del Dipartimento Medico Geriatrico Riabilitativo del Maggiore,  Silvia Paglioli, direttrice del Servizio di Igiene e sanità pubblica Ausl ed il medico di medicina generale e vice-presidente dell’Ordine dei Medici Mario Scali.

Un appello indirizzato soprattutto alle categorie più fragili quindi over 65enni e malati cronici, che, per la somministrazione, possono rivolgersi al proprio medico di famiglia. Per questi cittadini, il vaccino consente non solo di ridurre le complicanze da influenza, ma anche di semplificare le diagnosi e la gestione dei casi sospetti, vista la sintomatologia respiratoria spesso sovrapponibile per covid, influenza e pneumococco. 

LA VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE

La vaccinazione antinfluenzale gratuita è garantita oltre che ad anziani e malati cronici, anche a persone dai 60 anni in su; alle donne che  all’inizio della stagione epidemica sono in stato di gravidanza o nel periodo post partum; ai bambini e  adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; alle persone ricoverate in strutture per lungodegenti; ai familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze; ai medici e al personale sanitario e di assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali; agli addetti a servizi pubblici di primario interesse; al personale degli allevamenti, dei macelli, veterinari pubblici e  privati, addetti al trasporto di animali. Su richiesta degli interessati, è prevista la gratuità della vaccinazione contro l’influenza anche per bambini sani dai 6 mesi ai 6 anni. Tutte le informazioni sono disponibili nei siti www.ausl.pr.it  e www.ao.pr.it

LA VACCINAZIONE ANTIPNEUMOCOCCICA

Come negli anni scorsi, continua l’offerta attiva e gratuita della vaccinazione antipneumococcica, assicurata dai medici di famiglia, a favore delle persone di 65 anni. Questa vaccinazione è particolarmente consigliata e assicurata gratuitamente anche alle persone con particolari malattie (l’elenco completo delle patologie è nel sito www.ausl.pr.it)

 LA VACCINAZIONE CONTRO L’HERPES ZOSTER

Anche la vaccinazione contro l’herpes zoster è offerta gratuitamente con lettera di invito a tutte le persone nell’anno del compimento dei 65 anni. Quest’anno la campagna vaccinale inizia il 30 gennaio. Tutte le informazioni sono nel sito www.ausl.pr.it in una pagina dedicata alle vaccinazioni per adulti, accessibile anche con il QR code che è stato inserito in ciascuna lettera di invito. La vaccinazione è offerta gratuitamente e consigliata anche ai maggiorenni in particolare condizione di fragilità (l’elenco delle patologie è disponibile nella pagina del sito Ausl sopra richiamata). I cittadini che sono affetti da tali patologie possono richiedere un counseling vaccinale chiamando il call center Ausl (0521.1794094, da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 17, il sabato dalle 8.00 alle 12.00) per fissare o modificare l’appuntamento per la vaccinazione negli ambulatori del Servizio di Igiene Pubblica.

LA VACCINAZIONE CONTRO IL COVID

Per le vaccinazioni contro il coronavirus, le modalità di prenotazione e somministrazione possono variare in base alla propria situazione personale: tutte le informazioni, con anche i giorni e gli orari di apertura dei centri vaccinali sono sempre disponibili nella home page del sito www.ausl.pr.it  e cliccando il bottone “Vaccinazione anti-covid: info e prenotazioni”. 

 

valparmahospital