Controlli a Parma, due denunce: per spaccio di hashish e per porto abusivo di coltello

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Proseguono senza sosta i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Parma in città, con particolare attenzione a quelle zone considerate maggiormente a rischio.

Sono stati intensificati i controlli all’interno del Parco Ducale, parco “del Naviglio” in Piazzale della Pace e nelle zone circostanti, compresa l’area attorno alla stazione ferroviaria.

Diverse le pattuglie impiegate delle quattro Stazioni con competenza in città a cui si sono aggiunte le “gazzelle” della Sezione Radiomobile.

Nel corso dei posti di controllo a carattere dinamico sono state identificate 55persone e controllati oltre 29 mezzi.

A seguito dei controlli sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma, sulla base degli elementi fin qui raccolti e fatto salvo il principio di innocenza fino a sentenza definitiva:

per il reato di porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere:

  • un 28enne straniero, dimorante in città che, controllato in via Savani è stato trovato in possesso di un coltello “da macellaio” di 33 cm. infilato negli slip di cui non ha saputo giustificare il possesso. Una pattuglia di “motociclisti” della Sezione Radiomobile, nel corso del servizio, ha notato un uomo di origini straniere che a piedi stava percorrendo la via Savani, con un incedere claudicante. I militari però si sono accorti che qualcosa non andava quando avvicinatisi all’uomo per effettuare un normale controllo di polizia, quest’ultimo ha iniziato ad affrettare il passo, seppure mantenendo un andamento zoppicante. Una volta fermato l’uomo ha assunto un atteggiamento agitato e ansioso, portando le mani più volte all’altezza dell’inguine. I Carabinieri a questo punto hanno intuito che lo straniero stava sicuramente occultando qualcosa ma non immaginavano certo quello che da lì a poco avrebbero trovato. Messo alle strette l’uomo, con molta calma estraeva da sotto i pantaloni, occultato negli slip un coltello “da macellaio” della lunghezza di 33 cm., con una lama robusta e ben affilata, di cui non era in grado di giustificarne il possesso. Recuperato il coltello, il 28enne, fatto salvo il principio di innocenza fino a sentenza definitiva è stato denunciato alla Procura di Parma per il reato di porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.

per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio:

  • un 21enne straniero, dimorante in città, sorpreso all’interno del “Parco del Naviglio” con 33 grammi di hashish occultati in una tasca della giacca, e 110 Euro in contanti.

Nello specifico i Carabinieri, nel corso del servizio, dopo aver effettuato un appostamento all’esterno del parco ed aver notato il 21enne aggirarsi all’interno con fare sospetto ed in considerazione dell’orario notturno, senza un apparente valido motivo, hanno deciso di procedere al suo controllo. I militari, dopo aver predisposto un idoneo dispositivo al fine di operare in sicurezza, sono entrati all’interno del parco e bloccato il giovane. Fin da subito il ragazzo ha assunto un atteggiamento di insofferenza al controllo, tant’è che veniva sottoposto a perquisizione personale che permetteva il rinvenimento di 33 grammi di hashish che dopo l’esame “NARCCOTEST” con il kit in dotazione che confermava essere stupefacente del tipo hashish che veniva posto sotto il vincolo del sequestro. Per il 21enne, sempre fatto salvo il principio di innocenza è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura per il reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.

L’attività ha consentito di segnalare, ai competenti uffici della Prefettura, 5 giovani tra i 27 e i 32 anni, trovati in possesso di piccoli quantitativi di hashish e marjuana per uso personale. Nel complesso sono stati sequestrati 42 gr. di hashish.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma

Casa Bambini
SanMartino
kaleidoscopio
lodi_maggio24