Controlli dei NAS: nel parmense sanzionati vari esercizi commerciali e un deposito di conserve

SanMartino
kaleidoscopio
lodi_maggio24
Casa Bambini

I carabinieri del Nas di Parma, nell’ambito dei recenti controlli sulla sicurezza alimentare svolti nelle province di Parma, Modena e Piacenza, hanno riscontrato irregolarità igienico sanitarie che hanno comportato sanzioni amministrative nei confronti di 10 attività per un importo complessivo di oltre 17.000 euro. Sempre nelle tre province, sono stati sottoposti a sequestro 76 kg di prodotti alimentari.

In provincia di Parma:

– presso una macelleria sono state rilevate carenze igienico sanitarie all’interno del laboratorio lavorazione carni, dovute alla presenza di sporco vetusto su tutte le superfici e le attrezzature utilizzate, presenza di diffuse formazioni diragnatele con presenza di ragni vivi, soluzioni di continuità delle piastrelle e dell’intonaco nonché muffa sul soffitto. Al legale rappresentante dell’attività è stata comminata una sanzione amministrativa di 1000 euro;

– in un ristorante sono stati sottoposti a sequestro amministrativo circa 35 kg di prodotti alimentari vari (latticini, carne, pesce e verdure), per un valore commerciale di circa 300 euro, poiché rinvenuti in parte scaduti ed in parte privi di indicazioni sulla rintracciabilità. All’interno dei vari locali dell’attività è stata rinvenuta sporcizia vetusta diffusa sulle pavimentazioni, è stata accertata la presenza di soluzioni di continuità sull’intonaco delle pareti e la mancata manutenzione dei congelatori a pozzetto, intrisi di eccessivo ghiaccio. È stata inoltre riscontrata la mancata indicazione sul menù degli allergeni relativi alle pietanze. Al titolare dell’attività sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di 3.000 euro

– presso un deposito di conserve alimentari, i militari del Nas hanno riscontrato carenze igienico sanitarie dovute alla presenza di tracce di escrementi di roditori all’interno del locale deposito, dove erano presenti anche diffuse formazioni di ragnatele e polvere su tutte le superfici. Per le criticità accertate è stata comminata una sanzione amministrativa di 2000 euro;

– presso un supermercato sono emerse carenze igienico sanitarie dovute alle presenza, all’interno del deposito alimenti, di ragnatele sulle pareti, polvere e sporco vetusto sulle superfici. È stata rilevata anche la presenza di confezioni di prodotti alimentari a diretto contatto con il pavimento. I carabinieri hanno sequestrato 7 confezioni di prodotti da forno rinvenute esposte nell’area vendita a temperatura ambiente, disattendendo le indicazioni riguardanti le modalità di conservazione indicate in etichetta. Al titolare del supermercato è stata comminata una sanzione amministrativa di 2000 euro.

Casa Bambini
lodi_maggio24
kaleidoscopio
SanMartino