Crispo e Ronzoni: “Ci piacerebbe promuovere un incontro di riconciliazione tra Pd ed Effetto Parma sui diritti lgbt”

ParmaGaily – Il 29 e il 31 luglio si terranno le ultime due sedute consiliari di questo lungo e difficile periodo… e poi ci sarà la pausa estiva non solo per i consiglieri comunali , ma anche per tante altre attività politiche.

Gradiremmo che ci fosse, in queste occasioni di incontro l’opportunità per un chiarimento e un ricongiungimento di impegno tra chi finora ha sempre sostenuto le nostre battaglie. In qualità di attivisti di diverse associazioni LGBTIQ+,  ma soprattutto, come famiglia arcobaleno e come coppia che per prima nel Comune di Parma ha registrato la propria unione civile rendendola sin dall’inizio di dominio pubblico, manifestiamo il nostro sconcerto e il nostro più amaro disappunto per la querelle che è nata tra il sindaco Pizzarotti e due esponenti di rango del PD quali Caterina Bonetti e Gabriella Corsaro, persone tutte che nella loro militanza politica hanno insegnato ad essere concrete e fattive. (LEGGI)

Il dibattito a suon di comunicati ed articoli è nato a seguito della cancellazione, da parte del tribunale cittadino, dei tre provvedimenti firmati dal sindaco nel dicembre 2018 con i quali si riconoscevano i diritti dei figli delle coppie omosessuali; non interessa chi ha più o meno ragione, chi ha iniziato per primo la discussione o chi sia stato più coerente al proprio ruolo, serve che queste forze politiche restino unite per continuare a costruire il progetto di una città dei diritti.

Da sempre il popolo arcobaleno ha trovato nelle realtà progressiste cittadine sostegno e solidarietà che si fondavano su una compattezza rara, trasversale e nobile sulle tematiche care alle persone omosessuali e ci si augura che tale unione di intenti e tale coesione di energie possa continuare ancora a lungo. Non vorremmo che una sentenza, non facile da digerire, diventi l’occasione e il pretesto per iniziare ad affilare le armi per una lunghissima e già calda campagna elettorale. Facciamo appello pertanto al buon senso delle forze politiche che rappresentano nella vicenda Effetto Parma ed il Partito Democratico affinché ci sia una congiunzione ed unità di impegni  perché non si mostri il fianco ad attacchi politici di altre forze che puntualmente intervengono facendo ricadere la nostra città nell’oscurantismo.

D’altronde nella nostra bandiera arcobaleno campeggiano sia il verde e il rosso del Pd che il giallo e il blu tanto cari ad EP e ci farebbe piacere essere testimoni di un incontro riconciliante tra i protagonisti di questo dibattito mediatico.

A tal uopo invitiamo tutte le associazioni rainbow cittadine a manifestare la propria indignazione o più semplicemente la personale opinione in merito a quest’ultima pronuncia del tribunale di modo che l’amarezza espressa da alcuni gruppi LGBTIQ+ non resti isolata.

Raffaele Crispo ed Elvis Ronzoni (nella foto)