Denunciato ladro di oggetti sulle auto nei parcheggi sotterranei: è sospettato di 25 furti

Lombatti

Denunciato per furto, dai carabinieri della Stazione di Parma Centro, topo d’auto “seriale”. Quello che colpisce è la sua disinvoltura. All’interno dei parcheggi sotterranei: Fratti – Duc, Toschi, multipiano DUS e NH Hotel, cammina deciso fra le auto in sosta, come se stesse per raggiungere la sua. Invece il 26enne di origine brasiliana, residente a Parma con diversi precedenti di polizia, vaga alla ricerca di una borsa, valigia un qualsiasi oggetto di valore lasciato all’interno delle auto in sosta.

L’uomo, a fine ottobre è stato arrestato, insieme ad un complice, per furto su autovettura da un carabiniere libero dal servizio all’interno del parcheggio Toschi. La tecnica: una volta scelta l’auto da saccheggiare, con un estintore spacca il finestrino anteriore, si introduce all’interno dell’abitacolo e rapidamente controlla vano porta oggetti, cruscotto, tasche dei sedili per poi completare l’opera aprendo il portabagagli. Poi si allontana con il bottino.

 Per questo motivo, le numerose denunce dei residenti, turisti e responsabili dei parcheggi hanno fatto si che i militari dopo l’arresto abbiano pensato a lui quale autore, da agosto a ottobre, degli innumerevoli furti all’interno dei parcheggi utilizzando l’estintore.

Oltre 25 i casi al vaglio dei carabinieri della Stazione che, hanno raccolto le decine di denunce e scaricato ore di immagini dagli impianti di videosorveglianza dei parcheggi. Di questi già diversi sono stati contestati al 26enne.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma