Extracomunitari, “l’unico contento è l’assessore”

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
29/06/2010
h.18.10

La Giunta dell’Emilia-Romagna ha comunicato i recenti dati relativi alla presenza di stranieri nel territorio regionale, commentando con favore la crescita record di extracomunitari.
L’Assessore Regionale alle Politiche per l’Immigrazione (ossia l’Assessore preposto da Vasco Errani a favorire l’immigrazione……. ogni commento è superfluo), si è dichiarato molto soddisfatto per i 40 mila stranieri in più che nell’ultimo anno sono entrati in Emilia-Romagna, portando il totale di extracomunitari a circa l’11 % della popolazione totale (462 mila extracomunitari in Regione, più degli abitanti dell’intera Provincia di Parma), affermando che: “Occorre sostenere questa componente e rafforzare l’integrazione e l’accesso ai servizi”.
Per il Consigliere Regionale della Lega Nord, Roberto Corradi: “Il compiacimento dell’Assessore Regionale per la crescita esponenziale di immigrati in Emilia-Romagna, dimostra ancora una volta la pervicace volontà della sinistra di usare l’arma dell’immigrazione per stravolgere il tessuto sociale e culturale della nostra Regione.
Gradirei che l’Assessore spiegasse i benefici dell’immigrazione ai tanti nostri cittadini che hanno difficoltà a trovare un lavoro, oppure che si vedono “scavalcati” dagli immigrati nelle graduatorie delle case popolari o degli asili.
Gradirei altresì che l’Assessore spiegasse agli emiliano-romagnoli da quali “tasche” provengono le risorse per mantenere le famiglie dei tanti cittadini extracomunitari disoccupati, visto che gli avviamenti al lavoro dei cittadini stranieri, nel periodo ottobre 2008 – giugno 2009, sono diminuiti del 24,2 % e che nello stesso periodo il numero di immigrati iscritti alle liste di collocamento è aumentato del 69 %.
Non vorrei “smorzare” troppo l’entusiasmo dell’Assessore Regionale all’Immigrazione, ma se gli extracomunitari scelgono in massa la nostra Regione non è per amore nei Suoi confronti, ma solo perché qui godono di privilegi e diritti che non hanno uguale al Mondo, basti pensare che in caso di ricongiungimento familiare, la nostra Regione paga loro perfino le spese del trasloco dal Paese di origine alla loro nuova casa in Emilia-Romagna, ….. intanto a pagare sono gli italiani, non Errani”.

cioccolato