Farma, di nuovo col Senago per iniziare il giorne di ritorno

steam1121

30/05/2015
h.10.30

Il girone d’andata sé chiuso a quota .500 in classifica, una quota che può ritenersi soddisfacente anche se lascia un po’ di rammarico per un paio di partite che potevano finire in modo diverso.
In ogni caso, al giro di boa non si può guardare indietro bensì avanti. E avanti c’è un girone di ritorno che comincia da dove è terminato ovvero con la serie con il Senago. A vedere la classifica attuale può essere identificata come una sfida playoff.
Sì perché un po’ di ambizione la si può, la si deve, avere e provarci non costa nulla. Vedremo se Guerra saprà riconfermarsi su certi standard ma è fuori di dubbio che in questa serie, ma non soltanto in questa, occorre fare qualcosa di più in attacco.

Nella fotografia Daniele Dallatana.

La Farma lotta fino ma la serie va al Sala Baganza

steam1121

07/07/2014
h.11.00

Ce l’ha messa tutta la Farma per provare a vincere contro il Sala Baganza ma il congedo dal Fainardi è stato molto amaro. Fatali gli inning finali e i troppi rimasti in base: 9 in gara 1 e 14 (di cui 10 in posizione punto) in gara 2.
Bocchi ha dato vita a un gran duello con Pizzarotti in gara1tirando sette solidissimi inning (4bv, 1bb, 6so) e lasciando la partita sull’1-1 in virtù del punto segnato da Fasan al 2° (doppio poi a casa su valida di Bramini) pareggiato al 7° da Bulgarelli spinto a casa dal singolo del nuovo entrato Daraio.
Sala va in vantaggio su Alfinito all’8° grazie a Tanzi (doppio) su valida di Filippo Comelli. La Farma non ci sta e al cambio campo pareggia. Alfinito apre con un doppio, il sacrificio di Bianchini lo fa avanzare e dopo l’intenzionale a Fossa è la volata di Fasan a portarlo a casa. Al 9° non succede nulla e si va al 10° che inizia bene per la Farma che completa due eliminazioni sui primi due uomini dell’inning. Poi arrivano tre valide consecutive, di cui due doppi di Filippo Comelli e Ferretti, e due punti del 4-2. Ancora Alfinito (bella serie chiusa a 4/8 con un triplo e buone giocate in difesa) ad aprire l’attacco con una valida ma sulla linea di Bianchini nel guanto del seconda base arriva il doppio gioco. Le speranze s’infrangono lì.

In gara 2 lanciatori non dominanti ma non aiutati dalle difese. I partenti sono La Rocca e Fornasari. La Farma va sul 2-0 al 2° sfruttando ben tre errori difensivi. Botta e risposta al 4°. Romanini apre con un triplo e viene spinto a casa da Tanzi, risponde Corio sulla volata di sacrificio di Alfinito ma la Farma lascia tre uomini in base. Sala accorcia al 6° ancora con Romanini (colpito) sul doppio di Filippo Comelli e pareggia all’8° su un Merlo con problemi di controllo.
Nel mentre, Simone Leoni controlla il line up biancazzurro che peraltro lascia tre corridori in zona punto. L’ultimo out dell’inning lo fa il secondo rilievo, Fossa.
Al 9° il crollo. Fossa ha qualche difficoltà ma la difesa non aiuta né lui né Dallatana successivamente; Sala porta a battere 12 uomini e segna 8 punti con sole 4 valide. Nell’ultimo inning sale Baisi per il Sala che difetta in controllo e concede quattro basi ball: con due out entra il punto automatico di Corio che fissa il punteggio sul definitivo 11-4. La Farma resta ultima in classifica con una partita di ritardo dall’Oltretorrente mentre Novara è salva. Ci si gioca tutto all’ultima giornata: il calendario prevede sabato la trasferta della Farma a Bollate e domenica il derby Oltretorrente-Collecchio. 

Farma doppiamente sconfitta a Piacenza

steam1121

30/06/2014
h.10.00

Troppe le assenze per pensare di fare il colpaccio a Piacenza. La Farma incassa due nette sconfitte che si commentano da sole: 10-1 in gara1, 11-0 al 7° in gara2. Contro Bertolini e Bacciocchi l’attacco biancazzurro ha battuto una sola valida, di Fossa che ha chiuso a media .500, subito 16 strike out e ha segnato l’unico punto all’ottavo con Corio, grazie a due errori difensivi. Dopo il partente Fossa e sotto 4-0 a fine terzo, la partita l’ha portata a conclusione Corsaro ma Matteo. Esordio in prima squadra per Samuele Zucchelli. Nella gara serale, sul monte si sono alternati La Rocca e Merlo mentre su Pedro Guerra l’attacco ha prodotto due valide con Fossa, doppio, e Ziveri. La concomitante doppietta del Novara col Senago pone ora la Farma all’ultimo posto in classifica (8-16) a una partita di ritardo dall’Oltretorrente e a due dal Novara (che in settimana deve recuperare la serie col Collecchio).

Una Farma incerottata fa visita al Piacenza

steam1121

27/06/2014
h.13.00

Non è un anno molto fortunato per la Farma, per usare un eufemismo. Dopo il problema di Perez e l’infortunio a Bianchini ecco quello, al di fuori del diamante, di Francesco Corsaro, colui che si stava portando in spalla il monte della Crocetta. Come se non bastasse, Jack Bettati dovrà fare a meno di Ruggeri e Alfinito, impegnati al Torneo delle Regioni con la casacca della selezione Cadetti Emilia-Romagna, e si ritrova con Bocchi a mezzo, o forse meno, servizio. Se non altro rientrano Bianchini, Corsaro jr e La Rocca, seppur non al meglio. Paini e lo stesso Bettati sono in preallarme. Il momento è difficile, dunque, e proprio ora serve serrare le file, mettendo in campo tutto il possibile per superarlo. A Piacenza, si gioca di sabato pomeriggio e sera, sarà dura ma bisogna provarci.

La Farma ospita Novara per tornare a sorridere

steam1121

20/06/2014
h.12.00

E’ “la” serie quella col Novara. Non è soltanto questione di interrompere la striscia negativa: è una serie che, con la classifica attuale, può risultare decisiva per il torneo. All’andata fu doppietta per la Farma ma le cose ora sono cambiate. Novara, che la scorsa settimana non ha giocato col Collecchio causa pioggia, appare in leggera crescita. L’importanza della posta in palio non deve prescindere dal giocare una partita alla volta, dimenticando la classifica e la doppietta dell’andata, chi c’è e chi non c’è. Non ci sono molte altre parole per commentare questa serie. Se non che gara1, per richiesta della società ospitata, inizierà alle 11 e che questi giovani hanno bisogno di tutto il sostegno possibile.

Farma, Piacenza passa due volte al Fainardi

steam1121

05/05/2014
h.10.50

Doppietta prodotta, doppietta subita. Alle due vittorie su Novara seguono le due sconfitte patite contro il Rebecchi Nordmeccanica Piacenza al Fainardi. In gara 1 è arrivata la prima sconfitta per Francesco Corsaro che non ha affatto demeritato: ha tirato tutte le riprese concedendo 7 valide e 3 basi e ottenendo 8 eliminazioni al piatto. Purtroppo per lui, e per la Farma, il Piacenza ha saputo essere cinico. I due punti del quarto inning sono stati segnati per la somma di due basi e due valide, quelli del quinto propiziati anche da un errore difensivo che ha consentito la segnatura di Riccio oltre che permettere a Cammi di battere a casa il 4-0. L’unico punto della Farma è giunto al sesto con Ruggeri, in terza sul doppio di Piazza e a casa su lancio pazzo. La Farma ha avuto un paio di altre buone occasioni, al secondo e al settimo, ma non ha prodotto su un Bertolini capace di 12 kappa in 7 rl (5 bvc) prima di lasciare la chiusura a Murari.

Gara 2 è scivolata nelle mani del Piacenza nella seconda parte. I piacentini sono andati sull’1-0 al primo attacco complice anche un errore difensivo poi Perez ha ritrovato ritmo, ha macinato strike out e sembrava poter tenere chiusa la partita. Due valide, con una rubata provvidenziale, sono valse il 2-0 al quarto poi il break decisivo nell’attacco successivo con 3 punti e 4 valide tra cui il doppio di Murari. L’esterno centro è stato protagonista in difesa di una grande presa in tuffo al 4° su una battuta profonda in mezzo agli esterni di Piazza. La partita di Perez si è chiusa dopo 6 rl con 10 so ma 7 bvc. Dopo di lui sono saliti La Rocca per il settimo inning, nel quale Piacenza ha segnato i 4 punti del definitivo 9-0, e Bramini per gli ultimi due. Debole l’attacco che su Guerra (8 rl) ha battuto solamente 3 valide e 1 su Bacciocchi. Dodici le valide per il Piacenza.

Farma, winter training con sessioni per ruolo

steam1121

26/11/2013
h.11.00

La preparazione invernale del gruppo Crocetta è iniziata da qualche settimana. La ripresa è stata decisamente briosa e carica dopo una stagione conclusa con tutte le squadre del settore baseball qualificate alle fasi nazionali. Per continuare sulla strada della crescita personale, lo staff tecnico-dirigenziale ha messo in atto un summer camp vestito da inverno. Un progetto, questo winter training, che coinvolge tutte le squadre giovanili e i trenta e passa tecnici che sfruttano le potenzialità che offre loro una struttura come il PalaFarma, un investimento la cui “redditività” è proprio a favore del materiale umano. Si tratta di sessioni di allenamento per ruolo, circa 180 in tutto, volte a lavorare su fondamentali e aspetto fisico, quest’ultimo calibrato a seconda dell’età dei partecipanti. L’instructional per i vari ruoli viene tenuto da Giacomo Bertoni (nella foto) per i lanciatori, Alessandro Fanfoni e Massimo Melassi per interni ed esterni, Daniele Saccò per i ricevitori.
«Vogliamo massimizzare le nostre strutture avendo la fortuna di contare sul PalaFarma» dichiara Cristiano Ronchini, responsabile del settore giovanile «Con questo progetto facciamo sì che vi sia sempre più coesione tra le squadre, un percorso comune per facilitare il lavoro estivo futuro, inteso nel tempo e non solo per la prossima stagione».
In casa Crocetta si cerca di utilizzare ogni strumento possibile per la crescita dei propri ragazzi che hanno dimostrato e continuano a dimostrare di amare questo sport e divertirsi con esso.