Foti e Russo (FdI): “Cuneo fiscale e taglio bollette subito nella legge di bilancio”

Lombatti

Negli ultimi giorni che ci separano dall’apertura delle urne domenica 25 settembre per le elezioni politiche, i candidati di Fratelli d’Italia on. Tommaso Foti e avv. Gaetana Russo hanno scelto di concludere la propria corsa elettorale tra amici e sostenitori a Fidenza, in Piazza Garibaldi.

Dopo i saluti del coordinatore di Fratelli d’Italia Fidenza Domenico Muollo è stata Russo ad invitare tutti “ad un ultimo sforzo, per convincere gli indecisi o persuadere chi non vuole recarsi a votare a farlo”.

“Queste elezioni – ha spiegato la candidata di Fratelli d’Italia – rappresentano una occasione imperdibile per l’Italia, ovvero l’opportunità di liberarsi del malgoverno della sinistra, che negli ultimi dieci anni ha occupato il potere per ben otto, con i risultati disastrosi che sono sotto gli occhi di tutti. E’ nostro dovere – ha concluso Russo – spendere fino all’ultimo minuto per afferrare un risultato straordinario per Fratelli d’Italia”.

L’on. Tommaso Foti – candidato nel collegio uninominale di Piacenza e Parma ovest alla Camera e capolista per Fratelli d’Italia nei collegi plurinominali di Emilia e Romagna – ha voluto rimarcare gli impegni più urgenti da assumersi per il Paese “E’ stata una campagna elettorale entusiasmante – racconta Foti – fatta di tanti chilometri percorsi e di strette di mano con tante persone, oltre che con amici e sostenitori”. Per il candidato di Fratelli d’Italia “è arrivato il momento – ha rivendicato con forza Foti – di voltare pagina e archiviare gli anni di malgoverno della sinistra. Siamo pronti ad invertire la rotta e a costruire un’Italia più giusta. Per farlo risultano indispensabili alcuni provvedimenti, da inserirsi già nella legge di bilancio 2023, ovvero un deciso intervento sul cuneo fiscale che liberi energie tanto per le imprese come per i lavoratori, nonché il taglio netto delle bollette in arrivo che si preannunciano di drammatica entità”.

“Occorre la consapevolezza – ha evidenziato il candidato di Fratelli d’Italia – che, se il Centrodestra sarà chiamato a Governare il Paese, dovrà fare fronte ad una situazione di una gravità senza precedenti. Il periodo delle cicale è finito da un pezzo e si renderà necessario praticare delle scelte ed assumersi delle responsabilità, prima tra tutte quella del sostegno ad imprese e famiglie, che si apprestano a vivere uno degli inverni più difficili di sempre a causa del caro energia. A questo proposito, la prima misura da assumersi, di concerto con gli altri partner europei, è quella dell’introduzione del tetto al prezzo del gas”. “E’ venuto il tempo di un Governo solido nei numeri, fondato sulla coerenza dei propri componenti e su programmi basati su un sano e doveroso pragmatismo. Sono fiducioso – ha concluso Foti – che gli Italiani vogliano sbarazzarsi di una sinistra tanto inconcludente quanto dannosa per il Paese. E’ venuto il tempo di coloro i quali amano l’Italia e che hanno, quale orizzonte, l’interesse nazionale e dei cittadini”.