Gli omosessuali godono dell’amore di un Dio generoso

Lodi2021

Le relazioni omosessuali e la loro accoglienza da parte della Chiesa sono al centro dell’opera , intitolata ” La violenza non appartiene a Dio “, scritta dal professor Antonio De Caro, palermitano ed ora parmigiano d’adozione, e pubblicata da Etabeta.

Il focus del testo è un’analisi chiara, critica, documentata e appassionata di tutto ciò che le Sacre Scritture dicono implicitamente o meno circa le persone omosessuali.

De Caro senza timore affronta le posizioni più rigide dei teologi più integralisti e i punti del Magistero più ostili di cui molti uomini della Chiesa si sono serviti come arma per offendere la sensibilità degli omosessuali credenti e non. Il libro pur servendosi di un linguaggio alto e forbito, consono all’importanza e alla delicatezza della tematica affrontata, risulta di facile e piacevole lettura destando un forte interesse e stimolando reazioni e coinvolgimento . L’approccio al testo è favorito anche dall’alleggerimento, a capitoli quasi alterni, della tenera e forte storia d’amore tra Adriano e Gabriele che mostrano con la loro tenacia quanto un sentimento autentico e vero possa superare gli ostacoli che si frappongono. L’autore ci accompagna, ci guida, ci spiega, ci narra, ci illumina e fa sentire al nostro fianco la sua presenza confortante e fraterna, portandoci all’uscita del percorso rendendoci più colti ma anche più sereni.

La scrittura di De Caro si caratterizza per la sua semplicità intrisa di complessità che tende sempre a dare il giusto valore ai temi affrontati e che accompagnano il lettore facendo sentire dell’autore la sua voce, il pathos di fervente credente, la preparazione di un uomo dalla vasta cultura e non ultimo il suo essere un verace palermitano. Una lettura attenta suscita diverse emozioni soprattutto nei punti in cui vengono gettati i ponti tra la Chiesa e le attese del mondo LGBT e anche quando c’è l’invito ad una conciliazione autentica e sincera. Le riflessioni dello scrittore diventano imperdibili, sempre pienamente condivisibili e certamente indimenticabili.

Il suo grido è: ” Dio ci cerca”… è nelle nostre case, non solo nelle chiese e pertanto siamo tutti invitati a pregare per non interrompere il dialogo con Lui.

De Caro è sicuro che un giorno la Chiesa dovrà ascoltarci con attenzione, in ” religioso silenzio” e potrà così ammettere i suoi errori e formulare le sue scuse così come ha fatto in passato nei confronti di fette d’umanità che ha offeso. L’opera del nostro saggio professore viene arricchita da poesie e preghiere e la sua nobile intenzione di devolvere i diritti d’autore in favore di un progetto della Protezione Civile per l’emergenza Covid 19. Al termine della lettura di quest’opera porteremo dentro di noi una sensazione di rabbia, una rabbia serena, pacata e fiduciosa nei tempi che verranno e così saremo lieti di rileggerla e di consigliarla perché le sue pagine sono una meravigliosa avventura tra noi e Dio

Raffaele Crispo
Elvis Ronzoni