Grave situazione di degrado in strada Garibaldi

steam1121

02/01/2009

Ancora una volta via Garibaldi protagonista di episodi di microcriminalità, una situazione che l’associazione reputa inaccettabile.
Per l’ultimo dell’anno diversi atti di violenza hanno caratterizzato una delle strade più importanti della città. Sprangate contro le vetrine, furti, risse, gruppi di immigrati violenti che se le sono date di santa ragione, hanno segnato negativamente l’arrivo dell’anno nuovo lungo la via.
Situazioni che purtroppo stanno diventando all’ordine del giorno.
In via Garibaldi ci sono attività commerciali che si dimostrano essere solo punti di scontro e di raggruppamento per attività malavitose: non possono e non devono più essere lasciate operare!
Il vivere onesto e tranquillo dei suoi cittadini ne è infatti continuamente turbato.
I negozianti, gli operatori commerciali onesti ed i residenti, sono ormai al limite della sopportazione.
Direttrice fondamentale per il raggiungimento della piazza dalla Stazione, la strada rischia di divenire, purtroppo, una delle più dimenticate e degradate della città, nonostante alcune grandi eccellenze commerciali che ancora mantiene.
Il lavoro quotidiano che ci vede ormai da anni (entriamo col 2009 nel decimo anno di attività) concentrati ed impegnati sulla sicurezza in questa parte della città, in sinergia con le Istituzioni e le Forze dell’Ordine, non può e non deve essere svilito e vilipeso da questi episodi di violenza.
L’impegno profuso in modo continuo ed incessante da tutti i componenti della nostra associazione, nonostante ciò che è accaduto, continuerà, avendo raggiunto importanti obiettivi.
Il grido di dolore che stiamo lanciando ormai da troppo tempo non può non essere ascoltato.
Via Garibaldi deve rivivere commercialmente e moralmente.
Chiediamo alle forze dell’Ordine, al Prefetto e al Questore in particolare, e a tutte le Istituzioni locali, di intervenire in modo drastico e tempestivo per salvaguardare una parte così importante di Parma.