I Panthers vincono contro gli Hogs

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

29/03/2010
h.13.05

Il derby tra i Panthers Parma e gli Hogs Reggio Emilia andato in scena al XXV Aprile è stato un continuo botta e
risposta di azioni e touchdown ma a mettere il punto alla fine sono stati i padroni di casa con il risultato di 47 a 44. E dopo la terza vittoria consecutiva in questa stagione la squadra di Papoccia conduce ancora la testa della classifica.
Come accade prima a Bolzano e poi a Milano, i Panthers Parma passano in svantaggio fin dai primi minuti. I reggiano trovano il vantaggio con un field gol di Iotti: 3 a 0. I padroni di casa però rispondono dopo pochi minuti con un’azione solitaria di Craddock che anziché passare cambia direzione, sorprende la difesa reggiana e dopo 20 yard taglia la goal line; il kicker Vergazzoli segna di piede per il vantaggio dei Panthers sul punteggio di 7 a 3 Il cambio campo si apre con due corse dei Panthers e la conquista di yard importanti con Hay, Malpeli e Polenghi che arrivano all’altezza delle 15 yard; Craddock passa al centro per Hay che si gira sull’avversario, infila un varco aperto che lo porta dritto fino in end zone; i padroni di casa allungano ancora con un altro calcio di Vegazzoli: 14 a 3. Una distrazione difensiva dei Panthers permette a Mittash di correre indisturbato sulla zona sinistra del campo completamente sguarnita; gli Hogs scelgono di calciare con Iotti e accorciano le distanze 14 a 10.
I Panthers macinano gioco e con due buone ricezioni consecutive avanzano fino ai 30 yard con Gasparri e Mutti. Dopo pochi minuti Gasparri riceve da Craddock un passaggio da 28 yard e va a buon fine anche il calcio di Vergazzoli così il primo tempo si chiude sul 21 a 10.
Nella ripresa il punteggio del tabellone cambia per un’azione da gioco fermo; coach Papoccia sceglie di puntare sulla precisione del kicker Vergazzoli che dalle 25 yard non sbaglia per il 24 a 10.
Ma come è accaduto nel primo tempo i Panthers si fanno sorprendere da un passaggio di 60 yard di Mittash, Holmes riceve alle spalle dei linbacker ducali e s’invola senza problemi in end-zone; i reggiani scelgono di giocare e non riescono a concludere l’azione restando fermi sul 24 a 16.
Nell’ultimo quarto la partita diventa davvero incandescente: un touchdown e un calcio per parte (Mittash-Holmes, Hay-Vergazzoli) ma anche un’espulsione (Bonato e Billops). I Panthers e gli Hogs non si risparmiano, lottano fino all’ultimo sfruttando l’errore avversario.
E infatti a pagare una distrazione difensiva sono proprio i ducali; la doppia corsa di Mittash e Fiorullo vale il sorpasso da parte dei reggiani per il 31 a 32. Tunnera risponde ricevendo un passaggio di 28 yard e Gennari mette la sua firma da due punti: Panthers ancora in vantaggio sul 39 a 32. Nonostante tutte le difficoltà della giornata, la difesa parmigiana non molla; in due occasioni fermano le azioni avversarie a pochi centimetri dall’end-zone lasciando i porcellini dietro alle spalle di un punto dopo l’ennesima corsa di Mittash che va
in touchdown (39 a 38). I porcellini fanno in tempo a trovare l’ultimo vantaggio della partita con Lodesani prima che i Panthers con una straordinaria sequenza primi down (Avalli, Craddock, Polenghi) approdano per l’ultima e decisa volta in end-zone con Mutti per il 47 a 44.
A questo punto le pantere si godono due settimane di stop per preparare l’esordio in Efaf Cup contro i Pioners l’Hosspitalet in programma il 17 aprile a Barcellona.

Casa Bambini
kaleidoscopio
lodi_maggio24
SanMartino