Istituto Cattaneo: “Guerra più attrattivo al ballottaggio, Vignali ha preso il 62% dei voti di FdI”

Lombatti

L’Istituto Cattaneo ha analizzato i flussi elettorali del ballottaggio di Parma.

Queste le sue valutazioni: “A Parma le perdite verso il non-voto dei due candidati principali sono state meno consistenti che in altre città (e, da questo punto di vista, la performance di Guerra è stata migliore – secondo le stime avrebbe perso il 13% dei suoi voti, mentre Vignali ne avrebbe persi il 24%).

Vignali avrebbe incamerato una quota consistente (il 62%) dei voti del candidato di Fratelli d’Italia, ma questo non è stato sufficiente a consentire nessuna rimonta, poiché sugli elettori dei candidati minori (quelli che nella tabella sono indicati come “altri” e che, complessivamente costituivano una riserva significativa di voti) Guerra si è dimostrato molto più attrattivo.”