Mezzani, Run for school lancia un messaggio per la sostenibiità, i corretti stili di vita e l’inclusione

confartigianatomaggio

Domenica 25 agosto, presso la Riserva Naturale Regionale Parma Morta di Mezzani (PR), si è svolta la quarta tappa del tour nazionale Run For School: la camminata a sostengo delle scuole.

Un evento unico nel suo genere che sta ottenendo importanti risultati in fatto di partecipazione oltre ai tanti commenti positivi da parte di chi partecipa. Basti guardare la pagina Facebook e Instagram del progetto per leggere commenti e recensioni di apprezzamento per la filosofia di questa iniziativa che sta attraversando parchi e riserve naturali italiane.

Dopo aver fatto SOLD OUT a Torino, Modena e Pesaro con oltre 3000 partecipanti, la Run For School è arrivata a Mezzani domenica 25 agosto.

Una giornata che si prospettava nuvolosa ha visto invece il tempo volgere al meglio regalando una mattina di sole ai suoi 350 partecipanti. Un risultato di partecipazione di cui il suo organizzatore si ritiene molto soddisfatto:

“Siamo felici ma i numeri non ci interessano. Quello che ci regalano, in termini emotivi, le famiglie ed i bambini va ben oltre. Fra i nostri obbiettivi primari c’è sicuramente stimolare le persone ad avvicinarsi all’attività sportiva e insegnare ai bambini a rispettare la natura. Stiamo combattendo una guerra contro il tempo per salvare il nostro pianeta. Dobbiamo assolutamente alzare la voce per far arrivare un messaggio forte e chiaro a chi ci governa, dobbiamo indirizzare il nostro futuro verso una green economy, Grazie alla Run For School siamo riusciti a far passare un concetto che è qualcosa di strepitoso e di unico a livello nazionale. Basti leggere i dati:


1) Abbiamo lanciato un messaggio di ecosostenibilità generando ZERO RIFIUTI.
2) Rispetto per la natura: le centinaia di persone che partecipano alla Run For School lasciato il Parco esattamente come lo hanno trovato, pulito e senza una cartaccia in giro.
3) NO PLASTICA: grazie ai bicchieri durevoli abbiamo messo al bando i bicchieri monouso.
4) NO BOTTIGLIE D’ACQUA: solo il 14% delle bottiglie d’acqua viene riciclato. Il restante 86% finisce negli oceani. Grazie ai nostri bottiglioni con rubinetto il beverage alla Run For School è a ZERO IMPATTO AMBIENTALE.
5) Inclusione: una festa per la scuola, una festa per le famiglie. Centinaia di persone passeggiano contente in un parco naturale, lontane dal caos, rilassate, sorridenti e felici di poter stare insieme ai propri amici e alla propria famiglia.
6) No cellulare: le persone che partecipano alla camminata mettono il cellulare in modalità aereo.
7) No fumo: alla Run For School è vietato fumare prima, durante e dopo la camminata.

Da tutto questo i bambini traggono un grande insegnamento: salute, benessere, rispetto per la flora e la fauna che ci circondano e vivono un momento di assoluta armonia con i propri genitori ed amici. Un momento di inclusione con persone di culture ed etnie diverse, una giornata di aggregazione unica e dai sani valori ambientali, sportivi e salutari.”

Il proseguo del tour promette bene: prossima tappa 29 settembre Riserva Fluviale Regionale del Trebbia a Rivergaro, Piacenza.

Progetto sostenuto dal Sindaco del Comune di Sorbolo Mezzani Nicola Cesari: “Uno degli obiettivi della nostra amministrazione è quello di realizzare iniziative per la comunità che valorizzino le bellezze artistiche e paesaggistiche del territorio. Vogliamo che siano eventi inclusivi, di socializzazione, con una forte componente legata al charity, alla cultura e alla sostenibilità green. Siamo stati felici di aver ospitato un evento nazionale come Run For School! Portare decine di scuole e centinaia di famiglie e bambini in una Riserva Naturale è stato qualcosa di molto importante in quanto lascia passare un messaggio molto forte: la natura è stupenda e se non la rispettiamo un giorno potremo perderla”. Gianmaria Fava, Assessore allo Sport Comune Sorbolo Mezzani: “Insieme agli organizzatori della Run For School abbiamo già fissato la data per il 2020 e sarà il 10 maggio. Noi crediamo che lo sport debba essere una pratica integrante della nostra società che non va intesa solo come attività volta a garantire un corretto sviluppo psico-fisico, ma anche una palestra di vita in grado di insegnare valori che vanno oltre i social network, in particolare per le nuove generazioni”. Al tour partecipano due partner d’eccezione: Franco Cosimo Panini che, insieme al WWF, ha donato migliaia di quaderni e matite per i partecipanti e Perfetti (VIgorsol) azienda impegnata già su altri progetti a difesa degli spazi verdi.

Casa Bambini
lodi_maggio24
SanMartino
kaleidoscopio