“No al calcio senza tifosi”

Lombatti
valparmahospital

28/02/2009

Questa mattina un gruppetto di BOYS è andato allo stadio Braglia di Modena, dove oggi pomeriggio il Parma affronterà la squadra canarina nel derby e dove la nostra tifoseria non potrà essere presente, privata dei suoi diritti (come tante altre) da chi ritiene che per garantire “l’ordine pubblico” sia necessario sospendere le libertà fondamentali.
Davanti al settore ospiti è stato appeso lo striscione: “No al calcio senza tifosi”. Senza tifosi non c’è futuro per il calcio italiano. I “divieti di trasferta” uccidono la passione, la linfa vitale di un mondo che è molto di più di un semplice sport.
Uno striscione “No al calcio senza tifosi” è stato appeso oggi pomeriggio dal Gruppo anche al Petitot.
Inoltre venerdì pomeriggio una delegazione di BOYS si è recata al Centro Sportivo di Collecchio dove ha incontrato i calciatori crociati prima della partenza per Modena.
Ad ogni giocatore è stata consegnata una maglietta recante la scritta “No al calcio senza tifosi” (appositamente realizzata dal Gruppo per protestare contro i divieti di trasferta); un invito ad indossarla e a mostrarla a Modena (dove alla nostra tifoseria è stato negato il sacrosanto diritto di entrare allo stadio); e una copia del comunicato “Hanno ucciso il derby” (diffuso nei giorni scorsi).

Boys Parma 1977

valparmahospital