Polizza molto conveniente, ma è una truffa. La vittima è un collechiese

Freepik

Negli ultimi tempi è in aumento il fenomeno delle truffe delle c.d. polizze assicurative fantasma, di cui sono vittime molti automobilisti che, nella ricerca del risparmio sui premi sempre più cari, si rivolgono al mercato delle offerte on-line, sicuramente più vantaggiose ma anche a rischio raggiri.

Una degli ultimi episodi ha visto come vittima un collecchiese che aveva contattato un numero di telefono per stipulare una polizza, rispondendo a un annuncio online, attratto da un prezzo molto più basso rispetto a quelli dei normali motori di ricerca. Dopo aver versato quanto richiesto con un bonifico di circa 400 euro su una carta prepagata, si è visto recapitare una polizza che però risultava chiaramente falsa e con dati inesatti. Naturalmente inutili i tentativi di ricontattare il sedicente assicuratore, all’uomo non è restato che rivolgersi ai carabinieri della Stazione di Collecchio.

 

† Terra Santa 3 – L’esperienza intensissima della trasfigurazione sul monte Tabor, nonostante Lavagetto (di Andrea Marsiletti)

 

Gli accertamenti svolti hanno permesso di risalire ad una donna, responsabile della truffa, che, a nome di una nota compagnia di assicurazioni online – estranea ai fatti – aveva incassato il pagamento del premio assicurativo la quale è stata denunciata per truffa aggravata.

I Carabinieri invitano a fare molta attenzione nella scelta delle polizze on-line, diffidando di canali non ufficiali e di offerte “troppo” vantaggiose, che potrebbero riservare amare sorprese; infatti, oltre al danno economico del pagamento del finto premio, si potrebbe scoprire di circolare sprovvisti di copertura RCA (Responsabilità Civile Autoveicoli), con tutti gli inconvenienti che ne possono derivare.

lombatti_mar24