Pontremolese, Maestri: “Faremo il massimo per il raddoppio”

assaggiami
Lombatti

“Faremo il massimo per far approvare la progettazione definitiva del raddoppio della ferrovia Parma – La Spezia”. Questo in sintesi il messaggio che la deputata del Partito democratico Patrizia Maestri ha esposto durante un recente incontro organizzato dai Giovani democratici di Borgotaro con il segretario Alessio Dellabartolomea e la partecipazione del vicesindaco di Borgotaro Matteo Daffadà e di Giorgio Casabianca, segretario PD di Bolano (La Spezia).

La parlamentare ha esposto il contenuto di una risoluzione, presentata nelle scorse settimane, insieme al collega Romanini. “Serve – spiega – dare il via libera allo stanziamento delle risorse necessarie alla sua realizzazione anche per sub lotti funzionali a partire dalla Parma-Vicofertile”.

La ferrovia Pontremolese, secondo il progetto 2009 è lunga 112 km da Vezzano (La Spezia) a Parma, di cui a tutt’oggi il 58% è ancora a binario unico ma il progetto prevede la realizzazione del secondo binario. “Farlo – sottolinea Maestri – significa investire per il futuro del nostro territorio che deve essere collegato in modo diretto e veloce al porto di La Spezia e quindi a tutta Europa”.

Da tempo Patrizia Maestri è al lavoro su questo tema anche attraverso interrogazioni e risoluzioni presentata alla Camera dei Deputati. “Continueremo a fare pressioni – commenta – perché, nella prossima legge di stabilità, il governo stanzi i fondi necessari per questo intervento anche con l’appoggio della Regione Emilia-Romagna che ha messo questa opera come priorità uno, ma anche auspicando che le Toscana e Liguria si impegnino in questo senso”.

comunali2022