Riparte l’Accademia Alimentare Italiana

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
29/06/2010
h.15.30

Si è tenuta oggi, nella sede della Camera di Commercio di Parma, l’inaugurazione del quinto anno accademico dell’Accademia Alimentare Italiana.
Insieme al prof. Cantarelli, Presidente dell’Accademia, ha introdotto l’evento il Presidente della Camera di Commercio di Parma Andrea Zanlari che nel suo intervento conclusivo ha sensibilizzato i presenti alla valorizzazione del legame tra un prodotto e il suo territorio di origine. «Le varietà dei vini più diffusi – ha sottolineato Zanlari – sono ormai universali e non più legate ad un territorio di origine. Oggi occorre valorizzare il territorio di provenienza dei prodotti vinicoli indicandolo nel nome stesso dei vini: solo così il territorio può beneficiare delle sue eccellenze: il Sistema Parma è ormai famoso per questo e occorre ampliarne l’applicazione anche ai prodotti non ancora legati al nome della nostra provincia». Zanlari ha poi concluso con un’esortazione: «Il nome di Parma è già sinonimo dell’alta qualità della buona tavola, con uno sviluppo equilibrato della normativa, il territorio di provenienza potrà evolversi in una vera e propria garanzia della qualità dei prodotti»
E’ stata poi la volta dell’attesa relazione del Prof. Mario Fregoni, Vicepresidente dell’Accademia: «Per preservare la viticoltura e l’identità qualitativa – ha sottolineato Fregoni nel suo intervento – dobbiamo puntare sulle denominazioni di origine. Parma ha privilegiato le varietà internazionali – ha poi asserito il Vicepresidente analizzando i prodotti vitivinicoli della nostra provincia – e non ha pensato alla valorizzazione dei nomi di Comuni che evocano Parma». Ha poi concluso il suo intervento sensibilizzando i tanti esperti, curiosi e appassionati intervenuti all’evento: «Tuttavia le leggi e i disciplinari si possono anche modificare, purché si creda nel territorio e nei suoi valori viticoli, alimentari e culturali »
l Professor Mario Fregoni, già  ordinario di Viticoltura presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore  di Piacenza, è Vicepresidente dell’Accademia, Presidente onorario dell’OIV, Organizzazione internazionale della vigna e del vino e dell’International Academy of Sensory Analysis.
L’Accademia alimentare italiana è stata costituita a Parma nel 2005 per iniziativa di un gruppo di studiosi e docenti universitari. Studia l’evoluzione del sistema alimentare italiano e favorisce  il confronto e lo scambio tra i maggiori esperti e opinion leader del settore.

cioccolato