Scelta dei nuovi alberi in p.le Salvo D’Acquisto

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
30/03/2011
h.18.30

Prosegue il dialogo tra residenti di piazzale Salvo D’Acquisto e l’Amministrazione comunale. Una rappresentanza del comitato infatti oggi è salita dall’assessore all’Ambiente Cristina Sassi, in Comune, per stabilire il posizionamento e la qualità dei nuovi alberi che saranno piantumati al posto di quelli tagliati. Frassini, tigli, querce e aceri campestri verranno distribuiti nella piazza con distanze più razionali fra albero e albero, mentre saranno garantite maggiori aperture visive ai monumenti storici della piazza: Santa Elisabetta, Palazzo Cusani e Palazzo Borri.
In questo modo gli alberi saranno spostati maggiormente verso Borgo Retto e comunque ridistribuiti su tutta la piazza. “Come detto saranno sei, così come quelli tolti – sottolinea l’assessore Cristina Sassi – e il principio scelto nel progetto è quello di valorizzare i monumenti storici della piazza, prima coperti da un piantumazione irrazionale che inoltre andava a disturbarsi a vicenda”.
D’accordo la rappresentanza di residenti, per i quali non c’è nessuna sorpresa dal taglio degli alberi di ieri, “lo sapevamo”, che ha preso atto della nuova sistemazione del verde, già precedentemente analizzata e concordata: “Questa è meglio organizzata di prima quando gli alberi erano troppo vicini e si soffocavano l’uno con l’altro”. La rappresentanza del comitato ha però avanzato anche un po’ di richieste: “Il piazzale è pieno di monumenti e palazzi storici. Chiediamo che siano valorizzati anche con cartelli che ne ricordino la storia, per farne un punto turistico e visitato a due passi dal Duomo”.
“In seguito – chiude la rappresentanza salita in Comune – affronteremo anche la questione relativa alla manutenzione del verde, per la quale stiamo studiando insieme all’Amministrazione la possibilità di interessare uno sponsor privato che curi in modo dettagliato il piazzale”.

lombatti_mar24