Scoperte tre truffe e denunciati i colpevoli

I Carabinieri della Compagnia di Parma al termine dell’attività d’indagine, hanno individuato e denunciato per il reato di truffa 4 persone. I primi due, madre e figlio di 71 anni e 32 anni, residenti in provincia di Milano, sono stati denunciato dai militari della Stazione di Parma Oltretorrente.

Con artifizi e raggiri, sono riusciti indebitamente a farsi accreditare la somma di 1700 euro, da parte di un 38enne parmense, per l’acquisto di uno stereo pubblicizzato sulla piattaforma online “subito.it”. Ovviamente lo stereo non è mai giunto.

Sempre i Carabinieri della Stazione Oltretorrente hanno denunciato un 28enne residente in provincia di Venezia e gravato da precedenti. Lo stesso è riuscito ad appropriarsi della somma di 1500 euro versata da un 60enne di Parma per l’acquisto di un gommone. Il 28enne ovviamente non ha mai onorato la compravendita avvenuta tramite piattaforma on line.

L’ultima truffa è stata scoperta dai Carabinieri della Stazione di Vigatto, che hanno denunciato un 23enne rietino, gravato da precedenti. Fingendosi medico, bisognoso di un aiuto economico pubblicizzato sul social “Facebook”, è riuscito a farsi accreditare, da 83enne residente a Parma, la somma di 2500 euro.