Si apre il Torcularia Book Festival: sold out la prima giornata con Galimberti

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Si è aperta la quarta edizione del Torcularia Book Festival. Festival della Conoscenza che, fino a domenica 16 giugno, animerà il parco della splendida Villa Pallavicino, ad Arola – fraz. di Langhirano, con Lectiones Magistrales, tenute da alcuni degli intellettuali di spicco del panorama culturale italiano, e Incontri con l’Autore con scrittori e personaggi di fama nazionale e internazionale.

A incantare un pubblico di quattrocento persone sul palco della prima giornata è stato Umberto Galimberti, filosofo ma anche antropologo culturale, esperto di filosofia della storia e psicologia generale. La sua Lectio Magistralis si è incentrata su “L’ospite inquietante: il nichilismo e i giovani, un preciso e lucido approfondimento sulla situazione di smarrimento e inquietudine che stanno vivendo gli adolescenti oggi. Sono loro che scontano maggiormente l’assenza di futuro, contagiati da una progressiva e sempre più profonda insicurezza. Essi rischiano di vivere parcheggiati nella terra di nessuno, dove la famiglia e la scuola latitano, dove il tempo è vuoto e non esiste più un ‘noi’ motivazionale.

“I giovani stanno male, ma non solo per ragioni psicologiche, quelle le abbiamo passate tutti. Stanno male per un motivo culturale, perché abbiamo tolto loro il futuro. – sottolinea Galimberti – I padri e i nonni non devono dire ‘ai miei tempi’, in quanto i loro tempi erano favolosi, ma quando il futuro non è prevedibile non retroagisce come motivazione. Quindi succede che i giovani oggi si lasciano andare, talvolta assumono droga e alcol come un anestetico per vivere l’assoluto presente e non guardare al domani”.
Il Torcularia Book Festival prosegue dando vita a un lungo weekend. Venerdì 14 giugno l’appuntamento è alle 18 con lo storico, saggista e giornalista Giordano Bruno Guerri, in un dialogo sul tema “La vita come opera d’arte. Gabriele D’Annunzio”; alle 21 con la Lectio Magistralis di Piergiorgio Odifreddi, dal titolo “A piccole dosi contro la crisi di astinenza dalla matematica”.

Sabato 15 giugno, nell’incontro pomeridiano alle 18, l’intellettuale a tutto tondo, scrittore e giornalista, Michele Serra porterà “Gli sdraiati 10 anni dopo”; alle 21 sarà Vito Mancuso il protagonista della Lectio Magistralis “Amor sacro e amor profano”.

La giornata di chiusura di domenica 16 giugno accoglierà lo scrittore, noto psichiatra e neurofarmacologo Vittorino Andreoli alle ore 18, con l’intervista ispirata al suo libro “L’educazione (im)possibile – orientarsi in una società senza padri”; e la scrittrice, drammaturga e attrice Lella Costa alle ore 21, che terrà la sua Lectio Magistralis “Intelletto d’amore”.

Per maggiori info: https://torculariabookfestival.com/

Credits ph Lorenzo Moreni.

SanMartino
Casa Bambini
kaleidoscopio
lodi_maggio24