Traliccio di via Lidice, “in corso le verifiche”

comunali2022
Lombatti

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
30/10/2010

In riferimento all’interpellanza del consigliere comunale Marco Ablondi, nella quale il consigliere chiede al sindaco le ragioni della mancata ingiunzione della demolizione del traliccio di via Lidice 12, il Servizio Controllo Abusi nel Territorio ricorda che ha sospeso il procedimento, in quanto sta valutando se l’impianto necessita del Permesso di costruire previsto per l’installazione di torri e tralicci per impianti radio-ricetrasmittenti e di ripetitori per i servizi di telecomunicazione da realizzare sul suolo.
Se l’impianto non dovesse rientrare in questa casistica – a quanto afferma il proprietario dell’impianto, si tratterebbe di antenna televisiva utilizzata in sola ricezione – è prevista solo una sanzione pecuniaria, ma non la demolizione.
E’ utile ricordare che il Servizio aveva sanzionato il traliccio (installato in assenza di titolo edilizio), con ingiunzione di demolizione, ma contro tale provvedimento, il responsabile dell’abuso presentò ricorso al Tar. Il tribunale amministrativo aveva respinto la sospensiva ritenendo che per l’opera fosse necessario un titolo edilizio.
Successivamente è stata avviata la procedura di demolizione d’ufficio.
In risposta all’ordinanza di demolizione d’ufficio, l’interessato ha inoltrato memoria con allegato parere del Ministero delle Comunicazioni, che in merito alla tipologia di impianto installato stabilisce che si tratta di antenna televisiva utilizzata in sola ricezione.

Ufficio Stampa
Comune di Parma

valparmahospital