Trecasali: una sagra, cento occasioni

29/07/2011
h.13.50

Sarà l’occasione per rivivere le antiche tradizioni dell’agricoltura ma anche per riflettere sul presente e sul futuro del settore bieticolo-saccarifero,mche sta attraversando un momento di difficoltà a causa del mancato arrivo degli aiuti promessi dal Governo. Si terrà dal 3 al 9 agosto la Sagra di Trecasali, l’appuntamento divenuto ormai una tradizione per tutta la Bassa, che offrirà approfondimenti e momenti culturali legati alla tradizione contadina, ma anche tante occasioni di divertimento, con spettacoli e concerti, e ottima cucina, con un menù diverso ogni sera.
La Sagra, che richiama ogni anno migliaia di persone, è organizzata dall’associazione “Amici per Trecasali”, insieme al circolo parrocchiale di San Quirico, al circolo Arci Stella, al Gruppo Alpini Protezione civile, ai commercianti e al gruppo sportivo “Tartaruga”.
Si comincia mercoledì 3 agosto, alle 20.30 in piazza Pertini, con il convegno su “Il futuro della barbabietola da zucchero”, settore strettamente connesso con il futuro della zona. Ne discuteranno con produttori e agricoltori il vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, che guida il Tavolo nazionale, il sindaco di Trecasali Nicola Bernardi, e il direttore generale di Eridania Sadam, Daniele Bragaglia.
“Il convegno servirà a fare il punto su quale sarà il futuro della produzione di barbabietola e quindi dello zucchero – ha detto il vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, nel corso della presentazione della Sagra questa mattina al Parma Point-. Non tutto è ancora andato perso e questo grazie alla volontà e al forte impegno della filiera: produttori e trasformatori che hanno saputo supplire con propri mezzi alle carenze del Governo, che nonostante la dichiarazione d’intenti deve ancora erogare materialmente i finanziamenti”.
“Senza gli aiuti del Governo si farà molta fatica, nonostante le intenzioni dell’azienda e l’impegno messo da Comune e Provincia – ha aggiunto il sindaco di Trecasali Nicola Bernardi –. Per questo abbiamo pensato di inserire nel programma della Sagra un dibattito proprio su questo tema: un’occasione per discutere e confrontarci di un settore che, nonostante le difficoltà, continua a funzionare e ad andare avanti. Un settore fondamentale per la Bassa e tutto il nostro territorio”.
Numerosi, come detto, gli appuntamenti che animeranno i sei giorni di Sagra, all’insegna della buona cucina, della musica, dello spettacolo e ovviamente delle tradizioni agricole. Questa mattina al Parma Point ad illustrare il programma nel dettaglio è stato il vicesindaco del Comune di Trecasali Igino Zanichelli. Tra gli eventi da segnalare, giovedì 4, la presentazione del libro “Nudo di donna con presidente” di Stefano Rotta e Francesca Lombardi, entrambi vincitori del premio Enzo Biagi; e lo spettacolo di cabaret di Paolo Cevoli e Claudia Penoni. Il 5 l’appuntamento è con i “Rio” e il loro “Mediterraneo tour”, gruppo nelle cui file milita anche Marco Ligabue, fratello di Luciano.
Sabato 6 si inizia a entrare nello spirito della Fiera agricola, che proporrà per la giornata di domenica numerose iniziative dedicate alla memoria del passato contadino: dopo aver assaggiato il toro allo spiedo, cucinato da un gruppo di cuochi bresciani, il pubblico potrà infatti assistere alle 20.30 alla gara di “Fast pulling”, la sfida tra una cinquantina di trattori lungo un percorso di circa cento metri. A seguire, alle 22, si potrà ascoltare la musica anni ‘70 e ‘80 dei “Settesotto”.
Domenica 7, come detto, entra nel vivo la Fiera agricola, nell’azienda del podere Avanzini alle porte di Trecasali. Dalle 9 si terrà la gara di motoaratura con vecchi trattori, organizzata dall’Anga (associazione nazionale dei giovani agricoltori), con la collaborazione di Unione agricoltori di Parma. A sfidarsi saranno una quarantina di partecipanti divisi in diverse categorie. “Sarà un’edizione rinnovata con una nuova formula rispetto al passato, più agonistica, con mezzi più potenti e tecnologicamente avanzati”, ha spiegato Ave Bodria di Anga.
Dopo la gara, si terranno dimostrazioni di aratura e di lavorazioni della filiera zootecnica: dalle 11 si potrà ad esempio raccogliere l’erba nei campi con i buoi; mungere le vacche e cuocere il formaggio come un tempo. Inoltre si terrà il raduno di Fiat 500 d’epoca e l’esibizione di cavalli da trotto e tiro.
La sera, dalle 21.30, si potrà approfittare di un grande spettacolo, con la partecipazione speciale di Gianpaolo Cantoni, con “La rivista burlesca”, curata da di Silk Ribbon Sisters, che porterà sul palco show di burlesque, acrobazie, imitatori e giocolieri che si cimentano con il fuoco e le spade. E ancora, lo “Spaghetti swing”, gruppo musicale che cucina spaghetti per poi offrirli al pubblico.
Tutte le sere per le vie del paese ci saranno le giostre del luna park e le bancarelle del mercato artigianale, che per domenica 7 sarà anche dell’antiquariato.Tutti gli eventi sono gratuiti.

lombatti_mar24