Un grande Parma sfiora l’impresa a San Siro. VIDEO

steamdic2020
foto: Parma Calcio 1913

Un grande Parma ferma l’Inter a San Siro pareggiando 2-2 al termine di una bella partita in cui la squadra allenata da Liverani era stata avanti 0-2 grazie alla doppietta di Gervinho, in gol al primo minuto della ripresa ed ancora al 17′.

L’Inter ha risposto prima con Brozovic, quindi con Perisic al secondo minuto di recupero. Vidal, di testa, ha sfiorato il gol che sarebbe valso addirittura la vittoria al 94′.

Inter-Parma 2-2

Marcatori: 1′ st Gervinho, 17′ st Gervinho, 19′ st Brozovic, 47′ st Perisic

F.C. INTERNAZIONALE MILANO: Handanovic (cap.), Hakimi (33′ st Young), Gagliardini (13′ st Brozovic), de Vrij, L. Martinez, Kolarov, Ranocchia, Perisic, Barella (33′ st Nainggolan), Eriksen (13′ st Vidal), Darmian (23′ st Pinamonti).
A disposizione: Padelli, Radu, D’Ambrosio, Moretti, Carboni, Satriano, Bastoni.
Allenatore: Conte

PARMA CALCIO 1913: Sepe, Iacoponi (cap.), Pezzella, Balogh, Gagliolo, Grassi (39′ st Brugman), Cornelius (1′ st Inglese), Kurtic (29′ st Sohm), Hernani Jr, Gervinho (29′ st Cyprien), Kucka.
A disposizione: Turk, Rinaldi, Karamoh,, L. Valenti, Sprocati, Adorante.
Allenatore: Liverani

Arbitro: Sig. Marco Piccinini (Forlì). Assistenti: Sig. Matteo Passeri (Gubbio) – Sig. Stefano Liberti (Pisa). Quarto uomo: Sig. Luca Pairetto (Nichelino). V.A.R.: Sig. Fabio Maresca (Napoli). A.V.A.R.: Sig. Sergio Ranghetti (Napoli).

C’è un po’ di rammarico ma noi abbiamo fatto la partita che in questo momento potevamo fare. L’abbiamo fatta con grande cuore, sacrificio e con due giocate di qualità. Le difficoltà in questo mese e mezzo sono state veramente tante per poter lavorare con continuità con tutta la squadra. Speriamo che questo periodo passi in fretta“. L’allenatore del Parma Fabio Liverani analizza così, ai microfoni di Sky Sport, il pareggio ottenuto oggi allo Stadio ”Giuseppe Meazza” contro l’Inter: “Non volevo lasciare l’uno contro uno centrale – prosegue – non avevamo la certezza circa l’assenza di Lukaku. Abbiamo lavorato tra giovedì e venerdì su questo modulo, poi abbiamo perso due difensori centrali nella notte tra venerdì e sabato. Si va a dormire pensando qualcosa, poi il tampone ti può cambiare tutto“.

“I ragazzi stanno facendo qualcosa di eccezionale, si stanno applicando al massimo. Ci provano sempre, anche nelle difficoltà. Io non chiedo totalmente il palleggio ma chiesto di gestire i momenti della partita. Una delle difficoltà più grandi per le squadre normali è giocare contro due centrali. E’ normale che dando un po’ più di compattezza centralmente, provi a rischiare sui cross. Abbiamo difeso il giusto“.

lodi_12dic