Unione Pedemontana: 359 domande presentate in una settimana per i buoni spesa

Per richiedere il contributo ci sarà tempo fino al 15 aprile

proges_4_21

Quando manca ancora una settimana alla scadenza dei termini per la presentazione delle domande, sono già 359 le famiglie residenti nella Pedemontana che hanno chiesto di poter accedere ai buoni spesa finanziati dallo Stato, che per i cinque comuni dell’Unione (Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo) ammontano complessivamente a 265.000 euro.

Il dato relativo alle domande presentate si riferisce alle 17 di eri, mercoledì 7 aprile, esattamente a una settimana di distanza dall’apertura dei termini che scadranno giovedì 15 aprile.

Requisito fondamentale per poter accedere al contributo, è un indice ISEE (ordinario o attualizzato) non superiore ai 20mila euro. I buoni sono, inoltre, destinati prioritariamente a chi si trova in difficoltà economiche a causa dell’emergenza covid. A ricevere le domande e a svolgere l’istruttoria per la verifica dei requisiti richiesti è, così come per le erogazioni precedenti, Pedemontana sociale, l’azienda che si occupa di gestire i servizi alla persona dell’Unione.

Chi può richiedere i buoni

I buoni possono essere richiesti, per un solo nucleo familiare, dai cittadini residenti nei comuni dell’Unione, di nazionalità italiana o di un Paese dell’Unione Europea, oppure extracomunitari con regolare titolo di soggiorno valido (di breve o di lunga durata).

I contributi vengono destinati prioritariamente a coloro che a seguito della pandemia abbiano subito un calo del lavoro o abbiano perso la propria occupazione, con un conseguente impatto negativo sul reddito. La precedenza vene data, inoltre, ai nuclei che non abbiano già beneficiato di altre forme di contributi pubblici dal primo ottobre 2020 al 31 marzo 2021, come ad esempio il reddito o la pensione di cittadinanza, Naspi, locazione di alloggi ERP, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni oppure altre misure di aiuto economico a livello locale o regionale. Non possono accedere ai buoni i nuclei con un ISEE (ordinario o attualizzato) superiore ai 20 mila euro.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda  per ottenere i buoni spesa deve essere compilata e presentata on line, attraverso il link pubblicato sul sito dell’Unione Pedemontana Parmense (www.unionepedemontana.pr.it) all’interno della relativa comunicazione in home page.

In caso di difficoltà e per chiedere informazioni per la compilazione, è possibile ricevere un supporto telefonico da parte degli operatori dello Sportello sociale del proprio comune di residenza negli orari di apertura. I contatti degli Sportelli sociali e gli orari di apertura sono disponibili sempre sul sito dell’Unione, cliccando sulla sezione “Pedemontana Sociale” e “Dove Siamo”.

La domanda, alla quale occorre allegare  un documento d’identità valido e il frontespizio della  certificazione ISEE, consiste in un’autodichiarazione circa la composizione e la condizione economica del nucleo familiare, con l’indicazione di altre eventuali forme di sostegno al reddito percepite dal medesimo nucleo. Le domande prive dei requisiti richiesti o di sottoscrizione, oppure non compilate in ogni parte, non verranno ritenute valide.

Composizione graduatoria ed entità del contributo

Nella composizione della graduatoria e nella determinazione dell’entità del contributo, che può arrivare ad un massimo di 1000 euro, oltre alla situazione economica vengono considerati il numero dei componenti del nucleo familiare e le seguenti situazioni di fragilità: nuclei numerosi (composti da almeno un genitore e tre figli minori, appartenenti alla stessa famiglia anagrafica, che siano figli del richiedente o del coniuge o ricevuti in affidamento preadottivo); presenza di familiari a carico con disabilità e/o anziani. Le situazioni di fragilità vengono considerate se il patrimonio immobiliare non supera gli 8mila euro.

Erogazione e utilizzo dei Buoni Spesa

L’erogazione dei buoni spesa sarà semplice. L’importo assegnato verrà infatti caricato sulla tessera sanitaria e potrà essere utilizzato per acquistare beni di prima necessità negli esercizi convenzionati, la cui lista è disponibile sempre sul sito dell’Unione Pedemontana Parmense.

Per utilizzare i buoni, occorrerà prima verificare che la cassa sia abilitata ai pagamenti con Tessera Sanitaria. Nei supermercati, ad esempio, si possono chiedere informazioni al “Servizio clienti”.

I negozi di vendita generi alimentari e le farmacie ancora non convenzionate, possono aderire all’iniziativa inviando la domanda via email all’indirizzo buonispesa@day.it.