Mafia nigeriana, Occhi (Lega): “A Parma si negava il problema, presto interrogazione alla Giunta”

“Per anni in Italia e soprattutto a Parma si è addirittura negata l’esistenza di una mafia nigeriana. La realtà invece dimostra che esiste e si dedica alla tratta di esseri umani, allo spaccio, allo sfruttamento della prostituzione con modalità particolarmente violente e feroci. Ringraziamo le Forze dell’Ordine per il grande lavoro che svolgono”, dice Emiliano Occhi, capogruppo della Lega in consiglio comunale commentando la notizia dell’operazione di Polizia che ha portato all’arresto di numerosi nigeriani accusati di diversi reati.

“Tutti sanno – tranne il nostro sindaco e i parlamentari PD – che il traffico che alimenta questo e altri racket passa dai barconi e dalle navi ONG che depositano il proprio carico di disperati a Lampedusa e altrove tra gli applausi dei politici di sinistra, associazioni, cooperative e onlus del business immigrazionista, pseudo intellettuali e mafie”, aggiunge l’esponente del Carroccio.

“Il Ministro Salvini da quando è al Governo – prosegue Occhi – ha ridotto drasticamente gli sbarchi e iniziato a smantellare il business dell’accoglienza. Per questo gli fanno la guerra.
Il nuovo Decreto Sicurezza contiene sanzioni ancora più dure per chi alimenti questi traffici, sanzioni che saranno inasprite nella fase di conversione in legge”.

“Per essere certi che nessuno degli arrestati abbia a che fare con le associazioni immigrazioniste con cui il Comune collabora – conclude Occhi – presenteremo un’interrogazione della Lega alla Giunta”.