Argento Vivo online: cresce l’interesse per la rassegna culturale del Comune e raddoppiano gli appuntamenti

proges_4_21

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma a partire da novembre 2020, per fronteggiare le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, che hanno comportato una nuova chiusura di musei e spazi culturali impedendo così le visite e gli incontri in presenza, ha dato vita ad una nuova programmazione di Argento Vivo online rendendo la propria offerta culturale accessibile a più persone che, seppur virtualmente, hanno potuto riappropriarsi del ricco patrimonio di Parma entrando nuovamente nei musei, nei palazzi e nelle mostre della propria città. 

Il programma di Argento Vivo si rivolge alle persone con più di 55 anni, iscritte alle Biblioteche Comunali di Parma, proponendo un ricco palinsesto di appuntamenti pensati ad hoc per avvicinare il pubblico al patrimonio artistico e architettonico della città, a cui si aggiungono anche numerose occasioni di formazione personale che vedono la partecipazione di decine e decine di cittadini. 

A metà novembre 2020, l’Assessorato alla Cultura ha deciso di proporre un breve corso di base di alfabetizzazione informatica insegnando al pubblico a prendere parte ai webinar, in particolare attraverso la piattaforma ZOOM, offrendo anche una consulenza telefonica a supporto di chi riscontrava problemi ad accedere o a collegarsi agli incontri online. 

A fine novembre 2020 ha quindi preso il via questa nuova esperienza virtuale con un programma che, nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio, ha proposto un webinar a cadenza settimanale, ogni giovedì pomeriggio, con differenti approfondimenti tematici: dall’arte alla storia, dall’archeologia alla musica, da visite architettoniche en plein air a percorsi guidati a mostre e musei. Da marzo, considerato il grande interesse e l’ampia partecipazione di pubblico (con una media di 40/50 spettatori ad incontro) e grazie anche alla collaborazione del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma che ha ripreso le Guide all’ascolto in modalità streaming, si è deciso di raddoppiare gli appuntamenti del palinsesto. 

Nel corso degli ultimi anni – sottolinea l’Assessore alla Cultura Michele GuerraArgento Vivo è diventato un riferimento culturale per un numero sempre più vasto di cittadini, per questa ragione, nonostante il distanziamento fisico imposto dalla pandemia, abbiamo deciso di non interrompere la relazione con il pubblico. Pur nella consapevolezza che la fruizione online non potrà mai sostituire l’esperienza dal vivo, crediamo che valga comunque la pena, come ci confermano i tanti spettatori che seguono i webinar di Argento Vivo, garantire una continuità di programmazione”. 

Guide di eccezione, operatori culturali locali, come studiosi, bibliotecari, personale museale, e altri protagonisti del nostro territorio si sono così succeduti in questi mesi – attraverso contributi personali e video, dibatti e riflessioni, dirette e collegamenti – mantenendo vivo il contatto con il pubblico attraverso nuovi percorsi di fruizione digitale che hanno mostrato come l’esperienza museale e culturale possa espandersi varcando i limiti fisici della visita in presenza raggiungendo, tra l’altro, un numero maggiore di persone che possono partecipare ai webinar, liberamente, senza dover prenotare o correre il rischio di trovare un incontro “già esaurito”.  

Per il mese di aprile Il programma di Argento Vivo offrirà al pubblico ben 12 nuovi appuntamenti on line: si parte il 6 aprile con un incontro dedicato ad EMILIB, la Biblioteca Digitale che mette a disposizione di tutti i lettori delle province emiliane un enorme patrimonio tra ebook, audiolibri, musica, periodici italiani e stranieri, per proseguire con le Guide all’ascolto del Conservatorio “Arrigo Boito” e con i primi due incontri del nuovo corso di pillole di inglese che propone semplici lezioni per migliorare la propria conoscenza pratica dell’inglese attraverso l’insegnamento del vocabolario adeguato a ciascun contesto, ad esempio per viaggiare e utilizzare il computer e le nuove tecnologie.

Continuano, inoltre, anche per il prossimo mese gli incontri a cura degli operatori dei Musei civici, che già hanno proficuamente collaborato con le scuole nell’ambito del progetto ARTEZoom, con quattro webinar che condurranno il pubblico alla scoperta di opere e dettagli ancora poco conosciuti: dalla storia della Congregazione di San Filippo Neri ripercorsa attraverso le “testimonianze” presenti nella Pinacoteca Stuard, ad un viaggio nel meraviglioso mondo del balletto, all’evoluzione dell’effigie teatrale – da semplice avviso stampato su un foglio A3 a vera e propria opera d’arte in stile liberty nel primo decennio del ‘900-  per finire con un racconto per immagini attraverso i secoli che, partendo da opere della Pinacoteca Stuard di Parma e di altri musei del mondo, porterà alla scoperta delle diverse tipologie di ritratto nei capolavori di grandi artisti tra cui Raffaello, Rembrandt e Boldini. 

Le dirette dei webinar vengono effettuate dal Laboratorio Aperto di Parma co-finanziato con i fondi POR FESR 2014-2020 programmati dalla Regione Emilia-Romagna all’interno della propria attività di alfabetizzazione informatica e digitale.  

Il programma completo di Argento Vivo, per il mese di aprile, è disponibile sull’homepage del Portale Biblioteche al seguente indirizzo: www.biblioteche.comune.parma.it