La Cgil a Barcellona in memoria di Picelli

assaggiami
Lombatti

30/05/2013
h.15.30

Andarono in Spagna per combattere il fascismo eppure, quei cinquanta eroi parmigiani caduti per la libertà, vennero nel corso del tempo dimenticati. Nel ’39 le loro tombe vennero distrutte dopo la conquista di Barcellona da parte delle truppe franchiste appoggiate da quelle inviate da Mussolini e da Hitler, i loro resti gettati nelle fosse comuni insieme a quelli di tanti repubblicani spagnoli e dei tanti internazionali che caddero durante la guerra o furono fucilato nel dopoguerra.
Oggi, dopo più di 75 anni nel cimitero di Montjuich, a Barcellona, ci sarà nuovamente un luogo per preservare il ricordo di quei parmigiani che combatterono tra il 1936 e il 1939 in difesa della Repubblica spagnola.
Il prossimo 1° giugno verrà infatti inaugurato il monumento in memoria di Guido Picelli, Antonio Cieri e degli altri antifascisti parmigiani.
L’iniziativa rientra tra quelle organizzate da AICVAS in concomitanza con il Viaggio della Memoria in Spagna dal 29 maggio al 1° giugno prossimi.
Nell’ambito delle celebrazioni, venerdì 31 maggio verrà proiettato a Barcellona il docu-film “Si erano vestiti della festa” realizzato in occasione del novantesimo delle barricate dallo SPI CGIL di Parma.
Hanno collaborato all’iniziativa lo SPI CGIL di Parma, che ha anche contribuito economicamente, la Camera del Lavoro di Parma, l’ANPI Parma, l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Eta’ Contemporanea di Parma. Hanno dato il loro patrocinio istituzionale i Comuni di Parma e di Langhirano.