Comitato Schlein Parma: “Non ci sono vincitori e vinti alle primarie, solo idee più convincenti”

I risultati di questo congresso andranno letti e analizzati con attenzione, per capire fino in fondo il messaggio che è arrivato dagli elettori delle primarie, che sono insieme agli iscritti il riferimento fondante del PD. Intanto questa vittoria, sperata, inattesa, così come la rinnovata partecipazione, segnano un passaggio importante che speriamo possa essere di cambiamento sostanziale nel partito.

Questo per noi è un dato di grande soddisfazione, ma senza quella retorica che a volte si “impossessa” dei vincitori: non ci sono vincitori e vinti nel percorso democratico interno al PD, ma idee che hanno convinto maggiormente l’elettorato e che devono saper rappresentare anche la cosiddetta parte di minoranza, con grande rispetto.

Come gruppo promotore della candidatura di Elly Schlein siamo davvero felici del fatto che in città sia risultata prima in tutti i gazebo e che anche il dato provinciale abbia confermato questa posizione. Un successo frutto della fiducia di tanti e del contributo delle persone con cui oggi condividiamo l’entusiasmo di una nuova partenza. Abbiamo sostenuto Elly con una campagna semplice, volutamente lontana da grandi eventi e cercando di attrarre energie nuove. Ora a lei spetta la grande responsabilità di dare seguito al progetto di cambiamento nel concreto e a noi nel contesto locale di lavorare al meglio per un partito nel quale chi si è mobilitato non si “perda di vista”. Bisogna tornare a essere un PD vivo e attivo sulle questioni di contenuto e non solo in occasione dei confronti congressuali.

“Troppe volte abbiamo assistito nel partito a rese dei conti e dinamiche post congressuali di tensione, che non ci hanno mai aiutato a crescere” commenta Caterina Bonetti “Credo che la forza del partito stia, da sempre, nella capacità di mettere a frutto l’opportunità di posizioni diverse in dialogo fra loro e che sia urgente un cambio di passo verso la maturità: lavorare per portare avanti le proposte avanzate, rappresentare tutti perché il partito è uno. Elly ha ottenuto un consenso indiscutibile e lo ha fatto portando avanti l’idea della valorizzazione delle differenze: ora è il momento di fare sul serio su questo nel PD”.

“Finalmente si apre una stagione nuova per il PD con un risultato che ci rincuora e fa ben sperare per il futuro del centrosinistra e del Paese. Potremo ora contrastare il Governo Meloni con un’agenda che metta al centro il lavoro, il contrasto alle diseguaglianze, l’ambiente, la scuola pubblica, i diritti di cittadinanza, a partire dallo ius soli. Una nuova classe politica, nei territori e a Roma, promuoverà un partito forte, radicato nella società, con un profilo programmatico più netto e più chiaro, a difesa delle persone più deboli” così Francesco De Vanna.



“Giovani e donne. Ricostruiamo il partito a partire dall’entusiasmo di queste ore. È il tempo di un nuovo modo di fare politica. Abbiamo una grande responsabilità” commenta Manuel Marsico, mentre Victoria Oluboyo richiama ai contenuti che hanno definito la campagna Schlein: “La nuova segretaria del Partito Democratico ha avuto il coraggio di portare una posizione chiara e di Sinistra in un ambiente per molti non abbastanza definito in termini di proposta, portandola alla vittoria. Si apre una nuova fase per il nostro partito che può condurre a recuperare un legame forte con il paese reale. Sono molto entusiasta e contenta di aver partecipato attivamente a livello locale e nazionale al comitato Parte da Noi”

Alicia Carrillo capolista in assemblea nazionale per Parma e Piacenza “L’entusiasmo e la freschezza di Elly sono risultati contagiosi! Grazie a tutti coloro che hanno voluto sostenere la mozione e che sono venuti a votare nei gazebo. La sfida comincia adesso: andare avanti uniti e costruire un’opposizione dura al governo che ogni giorno toglie diritti alle cittadine e ai cittadini e ignora i principi costituzionali. Rivolgo un appello a tutti, ma in particolare ai giovani: vogliamo un futuro migliore per tutti noi, teniamo alto l’interesse e facciamoci sentire, partecipiamo!”

Infine ringraziamo tutti, ma davvero tutti coloro che hanno sostenuto la campagna di Elly. Partiva da noi, abbiamo fatto un bel percorso insieme, non perdiamoci di vista.

cioccolato