Controlli in città: sequestrati hashish e marjuana, denunciato uno straniero irregolare

SanMartino
lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio

Continuano i servizi straordinari controlli del territorio ,finalizzati a contrastare quei fenomeni di illegalità che alimentano una percezione di “insicurezza” nei cittadini, quali appunto lo spaccio di sostanze stupefacenti, i reati contro il patrimonio ed in generale i fenomeni di microcriminalità di tipo predatorio.

In tale ottica, nel pomeriggio di ieri, si sono svolti i servizi interforze di controllo straordinario del territorio. Nello svolgimento di tale attività, coordinata da un Funzionario della Questura, è stato disposto l’impiego di un importante dispiegamento di pattuglie della Polizia di Stato, del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Locale oltre che di un team di cinofili antidroga della Questura di Bologna con il prezioso contributo del cane Jago.

Le attività di controllo si sono concentrate nelle così dette “aree a rischio “della città, anche tenendo conto delle segnalazioni pervenute dalla cittadinanza. Il servizio è stato scandito in due diverse fasi: inizialmente, sorvegliata speciale è stata in particolar modo la zona dell’ex scalo merci di Viale Fratti, luogo di abituale ritrovo e stazionamento di senzatetto e tossicodipendenti.

Successivamente, il dispositivo impiegato si è portato presso il Parco Ducale. Tale zona è stata suddivisa in diverse aree, ciascuna delle quali è stata assegnata a diverse unità delle Forze dell’Ordine impiegate. Nello specifico, tutti gli accessi sono stati presidiati e, all’interno del parco, si è proceduto all’identificazione dei soggetti ritenuti sospetti oltre che di quelli ritenuti presumibilmente coinvolti nell’attività di cessione di sostanze stupefacenti.

 

† Terra Santa 11 – Il Santo Sepolcro, il luogo più sacro del mondo (di Andrea Marsiletti)

 

In tale contesto, le pattuglie impiegate hanno ispezionato varie aree del Parco Ducale e, grazie all’infallibile fiuto del poliziotto a quattro zampe Jago, gli agenti hanno rinvenuto occultata in parte nei cespugli ed in parte sotterrata sostanza stupefacente del tipo hashish per un perso complessivo di 150 grammi, e sostanza stupefacente del tipo marjuana dal peso complessivo di 20 grammi, entrambi quantitativi già pronti per lo spaccio. La sostanza stupefacente rinvenuta è stata sequestrata a carico di ignoti.

Sono state controllate complessivamente 62 persone, 33 delle quali sono risultate positive alle banche dati in uso alle forze di polizia.  All’esito dei controlli, una persona identificata per un cittadino ivoriano è stato denunciato per immigrazione clandestina in quanto non in regola con la normativa inerente il soggiorno sul territorio nazionale. Lo stesso è stato messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per i previsti accertamenti  di carattere amministrativo. Al termine dei quali  lo stesso è stato munito di Ordine del Questore ad abbandonare il territorio nazionale entro 7 giorni.

Questura di Parma

kaleidoscopio
lodi_maggio24
SanMartino
Casa Bambini