ER Coraggiosa e M5S: “Stop all’ampliamento della discarica di Monte Ardone”

I consiglieri Igor Taruffi e Federico Amico di Emilia-Romagna Coraggiosa, insieme a Silvia Piccinini del Movimento 5 Stelle, chiedono con una interrogazione alla Giunta, “se la Regione non ritenga inopportuno autorizzare l’ampliamento di una discarica di rifiuti speciali di origine industriale in un contesto territoriale di alto valore naturalistico e paesaggistico e posto nel cuore della zona di produzione di una delle nostre DOP più pregiate e riconosciute a livello internazionale”.

Si tratta della discarica di Monte Ardone, a Fornovo Val di Taro. Secondo quanto riportato in un comunicato del “Comitato contro la discarica di Monte Ardone”, sarebbe infatti stata presentata ad Arpae dal gestore della discarica una richiesta di ulteriore ampliamento delle capacità dell’impianto pari a 403mila metri cubi, che di fatto rappresenta un suo raddoppio.

Ma la discarica è già stata ampliata negli anni, seppur con la contrarietà degli enti locali di competenza, ed è stata anche al centro di varie inchieste e analisi sulla sua stabilità e sulle infiltrazioni degli inquinanti in falda, con risultati non rassicuranti.

I consiglieri chiedono quindi “se la Regione non ritenga invece necessario, fermare ogni ulteriore ampliamento della discarica in considerazione delle conseguenze che un aumento della quantità dei rifiuti smaltiti potrebbe provocare sulla stabilità dell’invaso e sull’integrità della falda sottostante”.