Festa di ringraziamento per il Taxi sociale della Pedemontana Parmense: 156 giri del mondo in 14 anni

Se Phileas Fogg, uscito dalla penna di Jules Verne, ha fatto un giro del mondo in 80 giorni, in 14 anni il Taxi sociale che viaggia su e giù per le strade di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo, di giri attorno al globo ne ha fatti 156. 

I 25 mezzi del servizio gestito da Azienda Pedemontana sociale, di cui 9 attrezzati con elevatori a norma per poter caricare le carrozzine, hanno percorso, infatti, 6,6 milioni di chilometri, effettuando 176mila viaggi che hanno permesso di trasportare 3.848 persone in condizioni di fragilità. E al 30 novembre di quest’anno si contano già 12mila viaggi al servizio di 227 utenti, per un totale di 306mila chilometri. Numeri che mostrano quanto il Taxi, reso possibile grazie all’aiuto dei 51 volontari di Auser e del Circolo Verdi di Monticelli Terme, sia fondamentale per assicurare il trasporto degli anziani ospiti dei centri diurni e delle case protette, dei ragazzi con disabilità, al lavoro o a scuola, e più in generale di coloro che si trovano in condizioni di difficoltà, anche temporanee, e che abbiano la necessità di essere accompagnate a visite ed esami.

Il bilancio dell’attività del servizio è stato tracciato nella mattinata di sabato 17 dicembre, durante la festa di ringraziamento ai volontari organizzata da Azienda Pedemontana sociale a ‘Linsolito Bar’ di Casa I Prati a Collecchio, luogo di inclusione e integrazione per le persone con disabilità attraverso l’inserimento nel mondo del lavoro. Una festa alla quale hanno preso parte gli assessori alle Politiche sociali di Collecchio e Sala Baganza, Costanza Guerci e Giuliana Saccani, insieme al direttore generale di APS, Adriano Temporini, e al suo responsabile dell’Area amministrativa e Taxi sociale, Fabio Garagnani. E non potevano mancare le coordinatrici del servizio, Monia Anelli e Cristina Sartori di APS. «Dietro a questi numeri si comprende lo sforzo importante che avete fatto al servizio dei più fragili – ha detto il direttore Temporini rivolgendosi ai volontari e alle due coordinatrici – e vi ringrazio anche per il fatto che in un mondo narcisista, dove sempre più spesso quello che conta è la parola “Io”, avete costruito con passione un mondo diverso e possibile, il mondo del “noi”, fatto di legami e relazioni». Saccani ha sottolineato come siano gli stessi utenti a manifestare la propria soddisfazione per la qualità del servizio: «Ci dicono che in voi trovano persone accoglienti, preparate, e questo è importante per chi si trova in condizioni di fragilità. Dobbiamo restare uniti, perché in questo modo saremo in grado di superare tutte le difficoltà». Sentiti ringraziamenti sono arrivati anche dall’assessore Guerci: «Svolgo un servizio analogo nell’Assistenza Volontaria e so quanto può essere difficile e impegnativo, ma conosco anche le soddisfazioni che dà, anche attraverso i rapporti umani che si costruiscono. Il Taxi sociale è un esempio di solidarietà per tutta la cittadinanza».

Una solidarietà riaffermata anche nel regalo di APS ai volontari: i biscotti venduti per finanziare la ricerca per la cura della malattia genetica CDLK5. Perché possa essere un Natale di speranza anche per chi è affetto da quelle malattie rare per le quali, ad oggi, non esiste ancora una terapia. In alto i calici e Buone Feste.

 Dati degli ultimi 14 anni

6.661.000 chilometri percorsi  

156 volte il giro del mondo

3.848 utenti

175.953 viaggi

Dati 2022 (al 30 novembre)

51 volontari in servizio

25 mezzi

306.785 chilometri percorsi

12.016 viaggi

227 utenti

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
cioccolato