Il Pd di Parma si compatta: “Il partito promuova una sua candidatura a sindaco. Il Pd sia il protagonista e il perno della coalizione”

assaggiami
Lombatti

Il Pd di Parma si compatta su un importante documento politico approvato dalla maggioranza e dalla minoranza dell’Assemblea cittadina del partito. Un’azione di mediazione condotta in particolare dal segretario comunale Michele Vanolli e dalla presidente dell’assemblea Caterina Bonetti.

Segue il testo completo. PrD

____

L’assemblea Comunale del Partito Democratico:

– vista la deliberazione del luglio scorso dell’Assemblea Comunale del Pd di Parma con la quale si dava mandato al Segretario di avviare il percorso per la costituzione di una coalizione ampia e plurale di centrosinistra in previsione delle elezioni comunali prossime venture;

– visto l’avvio del dialogo con Effetto Parma e la costituzione del tavolo di molte forze del centrosinistra, nel quale forze politiche civiche e progressiste si sono confrontate per definire una proposta programmatica nuova come base della coalizione;

– considerato che nel tavolo di elaborazione programmatica molta parte del contributo propositivo del PD PD, anche tramite il lavoro del Gruppo consiliare, è in corso di recepimento, assegnando così al PD un ruolo fondamentale della coalizione e dei programmi futuri della città;

– visto il lavoro di approfondimento programmatico del PD, finalizzato a consolidare il ruolo del PD stesso all’interno della coalizione e a definire gli ambiti più rilevanti per l’apertura di una stagione politico-amministrativa finalmente nuova nella quale la città torni ad esercitare una funzione strategica a livello regionale e oltre;

– viste le recenti evoluzioni pubbliche del dibattito politico amministrativo locale e considerato che nel tavolo di centro sinistra alcuni esponenti ivi presenti hanno avanzato la proposta di una conferenza stampa a chiusura dell’accordo di coalizione;

– considerato che ne tavolo, tra i tanti argomenti trattati, non è stato discusso nulla in merito alla candidatura a sindaco e al percorso di selezione dello stesso;

– ritenuto che tale tema sia centrale in qualunque accordo politico e che lo stesso debba essere chiarito e definito prima di qualunque dichiarazione o impegno pubblico, per correttezza nei confronti di tutti i potenziali alleati e dell’elettorato;


“Si apra una stagione politico-amministrativa finalmente nuova nella quale la città torni ad esercitare una funzione strategica a livello regionale e oltre”


– ritenendo di dover assicurare alla città il miglior governo possibile;

invita il segretario cittadino e la delegazione del Pd

– a proseguire e concludere il percorso avviato.

– a riportare all’assemblea Comunale l’esito del confronto, al fine di delineare i successivi passaggi.

– a lavorare in modo collegiale, con mandato al Segretario in condivisione con la Presidente e in raccordo con l’assemblea, per individuare un profilo di candidata/o promossa dal Pd e capace di rispondere alle aspettative della città, ad un progetto di centro sinistra ampio, plurale, politico e civico, a partire dalla responsabilità di un Partito Democratico protagonista e perno di questa coalizione, in grado di aprire una nuova stagione per Parma.