Inizia November Porc 2018

Lombatti

“Il successo di NOVEMBER PORC … speriamo ci sia la nebbia!, è dovuto anche all’aver fatto emergere quegli ingredienti che, forse, per anni la Bassa parmense non ha mostrato” sottolinea Massimo Spigaroli, Presidente della Strada del Culatello di Zibello DOP presentando, venerdì 26 ottobre a Sissa, l’edizione del maggior evento mondiale dedicato al maiale.NOVEMBER PORC 2018 si tiene sempre nelle quattro cittadine, con una “tappa” per ognuno dei fine settimana di novembre: si inizia a Sissa (1-4 novembre), poi si prosegue a Polesine Parmense (9-11 nov.), per spostarsi a Zibello (16-18) e concludersi a Roccabianca (23-25 novembre).

Quest’anno ci sono due iniziative collegate: a San Secondo Parmense CASA NEBBIA, e a Busseto “Busseto Festival Guareschi”. Sarà un grande evento, suddiviso in tanti appuntamenti, dove cultura e cibo si uniscono per valorizzare un territorio che ha eccellenze che non ci si aspetta: il Maestro Verdi musica la Bassa e Guareschi la racconta, ma qui c’è il Culatello (di Zibello Dop) e la Spalla, il Parmigiano e Palazzo Pallavicino, il Po (e la sua secolare tradizione e cultura) e i maslen (norcini per chi non è della Bassa) che hanno tramandato i sapori della Mariola e dello Strolghino, i ristoratori che hanno proseguito con le ricette tradizionali e di cui parla Guareschi, come ha sostenuto Spigaroli.

La “formula” di NOVEMBER PORC prevede il venerdì sera (a Sissa anche giovedì) con spettacoli, e stand gastronomici, il sabato sera è la notte dei giovani (cui iniziano ad affiancarsi iniziative musicali anche per gli adulti), oltre ad incontri culturali e mostre.

Dalla mattina del sabato, fino a domenica sera, si tengono i mercati delle eccellenze con un autentico “Giro d’Italia” dei sapori, perché accanto alle specialità della Bassa Parmense si possono trovare prelibatezze lombarde e siciliane, prodotti trentini e piemontesi, toscani e umbri. Le giornate sono scandite da intrattenimenti vari e dall’ingresso nelle tensostrutture riscaldate per rifocillarsi. Intorno alle 15:30 della domenica, in ogni località, si assaggia gratuitamente un maxisalume, allo scopo di promuovere i “parenti poveri” del Culatello di Zibello DOP. Il 4 novembre a Sissa c’è il Mariolone (nel 2017 fu di 90 chilogrammi), l’11 a Polesine il Pretone (2017: 380 kg), il 18 a Zibello lo Strolghino più lungo (2017: 480 metri) e il 25 a Roccabianca, la Cicciolata (nel 2017 fu di 350 kg). In ogni “tappa” sarà possibile assaporare le birre del MENABREA Bar.
Nei ristoranti aderenti alla Strada del Culatello, per tutto il mese, c’è “A Tavola con November Porc”, con menù a prezzi concordati, con la novità 2018 che, per ricordare il “papà” di Peppone e don Camillo, verranno proposti piatti ispirati a Guareschi.

“Siamo alla diciassettesima edizione” ha esordito Davide Cappa, coordinatore di November Porc, ripercorrendo la storia di questa kermesse che oggi è espressione del “Sistema Bassa”. “C’è anche una forte collaborazione fra le Amministrazioni comunali -afferma Nicola Bernardi, Sindaco di Sissa- e la presenza del Presidente Bonaccini, all’inaugurazione di sabato 4 novembre, testimonia che la Regione ritiene November Porc una della manifestazioni più importanti per la promozione del territorio”. “Parleremo di Guareschi e faremo assaporare la Torta don Camillo -specifica Giulietto Zanichelli, Assessore di Sissa, illustrando il programma della tappa nella sua città- ma avremo anche Beruschi e poi, domenica, iniziamo la kermesse November Dòls”.

“Ci troviamo in un territorio che si è ripreso -puntualizza Marco Antonioli, Sindaco di Roccabianca- grazie a chi ha investito per promuovere e valorizzare i prodotti della nostra tradizione, ma la rassegna è cresciuta anche grazie alle Associazioni di volontari che sono state fondamentali per dimostrare la nostra ospitalità”. “A Roccabianca -gli ha fatto eco l’Assessora Claudia Sicorello- siamo riusciti a mettere assieme tutte le associazioni moltiplicando le attività. Così, nel 2017, facendo gestire ai giovani la loro serata abbiamo triplicato le presenze sul ’16. Sta diventando importante il mercato hobbystico e quest’anno lanciamo un mercato medievale (con animazione) nella via interna alla nostra Rocca”

CASA NEBBIA è un allestimento temporaneo (3 novembre – 9 dicembre) che, prendendo lo spunto dal titolo della manifestazione (“November Porc … speriamo ci sia la nebbia!”) vuol essere un preciso riferimento culturale, oltre che turistico-paesaggistico, ad una componente del territorio e dell’economia della Bassa, la nebbia. Di questa iniziativa collegata a November Porc, ha parlato Antonio Dodi, Sindaco di San Secondo Parmense, aggiungendo che “oltre alle attività didattiche ci orientiamo verso la narrazione che Guareschi fa del fenomeno”. Perché, se la nebbia fa paura, iniziando a conoscerla, si comprende come sia un fattore importante. Senza la nebbia, la Bassa non avrebbe un aspetto da favola e Culatello e Parmigiano non sarebbero così squisiti. CASA NEBBIA è a ingresso gratuito da venerdì pomeriggio a domenica sera – nelle Scuderie della Rocca dei Rossi, con un percorso guidato. Inoltre, si effettueranno incontri per adulti. Si potrà abbinare l’ingresso a CASA NEBBIA ad una visita guidata alla Rocca (a prezzo scontato).

Con il “Busseto Festival Guareschi – cinema, teatro e trattorie”, per ricordare la nascita (110 anni fa) e il cinquantesimo della scomparsa di Giovannino Guareschi “abbiamo voluto guardare lontano” ha spiegato Giancarlo Contini, Sindaco di Busseto, illustrando la seconda iniziativa collegata a November Porc. Si inizia il 10 novembre, al Teatro Verdi di Busseto, con appuntamenti dedicati ad uno degli scrittori più tradotti al mondo (si concluderanno il 9 dicembre) in cui verranno proiettati anche alcuni dei films che portarono sul grande schermo le “storie del Mondo piccolo” con protagonisti Peppone e don Camillo, i personaggi più famosi creati dalla penna di Guareschi. Le proiezioni saranno introdotte da personalità della cultura. Venerdì 7 dicembre, ore 17, al Caffè Guareschi di Roncole, si terrà lo spettacolo teatrale “Io lo conoscevo bene”, con varie testimonianze sullo scrittore e la sua opera, infine, domenica 9 dicembre, nel cortile della Rocca di Busseto, “Giovannino, si mangia!”.
Sabrina Schianchi, della Gazzetta di Parma, ha illustrato la partecipazione della prestigiosa testata giornalistica, assieme a TV Parma e Radio Parma, a November Porc nelle giornate del 4 e del 18. Domenica 4 novembre sarà presente il direttore Brambilla
NOVEMBER PORC è organizzato dalla Strada del Culatello di Zibello DOP, con il sostegno dei Comuni interessati, Provincia di Parma, APT Servizi e Regione Emilia Romagna.