La lettera: “Una taglia contro chi abbandona i rifiuti”

steam1121

Caro Direttore,

l’abbandono dei rifiuti è un grande problema per la nostra città. Lo sappiamo bene tutti quando giriamo per Parma e vediamo sacchi neri lasciati di qua e di là.

Non bastano gli appelli all’educazione civica su Facebook, bisogna usare metodi più forti.

Propongo di adottare lo stesso metodo scelto dai cittadini di Casalmaggiore che abitano tra via Roma e via Sabbioni per cercare di contrastare l’inciviltà imperante di chi continua, impunito, a lasciare immondizia sparsa lungo la strada, creando uno scenario di degrado sempre più inaccettabile.

I cittadini hanno deciso di fissare una “taglia” e dare 100 euro a chi segnalerà alla polizia locale la targa dell’auto con a bordo qualcuno degli incivili che lancia i sacchetti di rifiuti.

A Parma si potrebbero aggiungere altri riconoscimenti monetari: 200 euro a chi riuscisse a cogliere il vandalo in flagranza di reato con una foto e 300 euro a chi fosse disponibile a denunciare chi viola le regole.

Visto che il problema del degrado dovrebbe essere gestito dal Comune, questi soldi dovrebbero essere garantiti dal Comune che alla fine risparmierebbe tante risorse dovendo spendere di meno in successivi interventi di pulizia.

Penso che questo potrebbe un disincentivo forte, perchè 1.000 occhi vedono meglio di una telecamera in un quartiere.

un cittadino