Parma Centro, “intervenga il Comune”

Lombatti
valparmahospital

31/07/2009
h.10.40

Il quartiere Parma Centro continua a non avere un presidente e questo grazie alla maggioranza (l’ex listone e due esponenti della ex AN) che ha dimostrato di non essere in grado di esprimere un nome sul quale far convergere il consenso.
L’assoluta nonchalance con cui i consiglieri della maggioranza hanno disertato la seduta convocata proprio per l’elezione del presidente (salvo poi aggirarsi nei dintorni della sede di via Giordani proprio in occasione del consiglio) è un segnale di grande irresponsabilità verso i propri elettori e verso i consiglieri di minoranza ma anche di grande confusione e difficoltà da parte di chi dovrebbe garantire, coi suoi numeri, il regolare svolgersi del lavoro di un consiglio di quartiere.
L’attività del quartiere è bloccata, restano senza finanziamenti progetti che alcune associazioni dovrebbero realizzare durante l’estate, diventa impossibile il lavoro dei consiglieri che dovrebbero occuparsi dell’elaborazione dei progetti per il bilancio partecipato.
In questa situazione, gli esponenti della minoranza (Partito Democratico, Rifondazione Comunista, Parma Può) chiedono quindi che la situazione si sblocchi e che il Comune intervenga anche attraverso un commissariamento del quartiere se necessario.

Elena Antonetti (capogruppo Partito Democratico)
Lodovico Cutaia (capogruppo Rifondazione Comunista)
Bruno Rastelli (capogruppo Parma Può)

valparmahospital