Pd Parma risponde a Vignali: “No ad anacronistici ritorni al passato. Il nostro giudizio sulle giunte sua e di Ubaldi era e resta negativo”

Il Pd di Parma risponde all’intervento dell’ex sindaco Vignali pubblicato oggi sulla Gazzetta di Parma:

Ci sono molti modi per “cambiare il volto” di una città. Nello specifico, quello a cui si riferisce l’ex sindaco Vignali, ha lasciato cicatrici ben visibili sul volto di Parma e i danni li hanno pagati i cittadini in quasi un decennio di sacrifici.

Non ci appassiona il dibattito su quella stagione politica, anche per rispetto delle vicende umane e giudiziarie di alcune delle persone coinvolte.

Tuttavia, non possiamo esimerci dall’intervenire, perché non possiamo accettare in silenzio che si faccia un tentativo, neppure troppo velato, di revisionismo storico o, peggio ancora, di restaurazione.

Il nostro giudizio sulle Giunte Ubaldi e Vignali e sui loro risultati, era e resta negativo.

È un fatto storico che il Comune di Parma, al culmine di quella amministrazione, si è trovato sommerso dai debiti e a rischio default, poi fortunatamente scongiurato.

Sono un fatto storico i progetti della metropolitana, della Ghiaia, della Stazione, del Ponte Nord, i cui risultati sono ancora ben radicati non soltanto nei ricordi dei cittadini di Parma, ma anche nel nostro presente, visto che sono sotto i nostri occhi ogni giorno.

E ancora, sono un fatto storico le operazioni finanziarie spericolate realizzate utilizzando il sistema delle società partecipate, che hanno portato ad un bilancio con “gravi irregolarità”, per citare l’espressione utilizzata dalla Corte dei Conti.

Ciò detto, noi preferiamo porre la nostra attenzione su altri temi.

Nel 2022 a Parma si aprirà un ciclo politico nuovo, potenzialmente in grado di guidare la città fino al 2032, per questo motivo pensiamo che sia più utile ed importante concentrare il dibattito tra le forze politiche sui progetti per il futuro della città.

Progetti che devono avere al centro la visione di una città sostenibile, solidale, connessa e a misura d’uomo, come più che mai imposto dalla pandemia. Prospettiva, che rende anacronistico ogni ritorno al passato quand’anche – e non è il caso dell’era Vignali- avesse rappresentato una stagione proficua.

Filippo Fritelli – Segretario Provinciale Pd Parma
Michele Vanolli – Segretario Cittadino Pd Parma