Telefonia mobile, “si deve tutelare il cittadino”

assaggiami
Lombatti

29/06/2009
h.14.50

L’associazione Alberi non antenne saluta positivamente la vittoria del Comune di Parma, di fronte al Tar, nei confronti degli operatori di telefonia mobile.
Proprio la nostra associazione aveva chiesto alcuni anni fa l’impegno all’allora assessore Vignali al fine di contrastare il fenomeno di prolificazione indiscriminata di impianti per la telefonia in ogni parte del territorio. Infatti tutelare siti sensibili e non installare impianti in quelle aree di divieto previste dalla legge regionale e dal piano provinciale, rappresenta una tutela per il cittadino e per l’ambiente molto importante.
In questo modo infatti per delocalizzare un sito si dovrà seguire l’iter del piano provinciale che i gestori ritenevano illegittimo e su cui invece il TAR si è espresso favorevolmente. Un piccolo grande successo di fronte allo strapotere degli operatori di telefonia mobile.
Un piccolo stop verso un progresso tecnologico in continua evoluzione. Un progresso importante, necessario, ma che non deve essere la scusa per una proliferazione indiscriminata di impianti il cui effetto per la salute potrebbe essere nocivo.

Franco Buratti
responsabile Alberi non antenne

comunali2022