Tre fogli di via per tre nigeriani pregiudicati

Nel corso della settimana sono state condotte diverse attività di controllo straordinario del territorio volte alla prevenzione dei reati predatori, tra cui i furti in abitazione, e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Sono state messe in campo diverse pattuglie in più sul territorio rispetto all’ordinario, 3 della Squadra volante della Questura, 10 del Reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia, e 2 della Polizia Municipale.

Con un impiego importante di uomini, 36 della Polizia di Stato e 6 della Polizia Municipale.

I pattugliamenti sono stati effettuati a seguito di un’attenta attività di analisi e sfruttando anche il sistema predittivo Xlaw.

I controlli si sono concentrati nel quartiere Oltretorrente, dove grazie alle segnalazioni sono stati adottati 3 fogli di via nei confronti di 3 soggetti pregiudicati, cittadini nigeriani, con vari precedenti per spaccio e resistenza a p.u., con l’intimazione di presentarsi alle Questure delle proprie città di residenza, Trapani, Foggia e Bari.

Gli altri quartieri interessati sono stati quelli dell’Oltretorrente, del quartiere Pablo, di S.leonardo ma anche Cittadella e S. Martino e Lubianacon particolare attenzione alle vie di ingresso e di uscita delle città, ove sono stati adibiti diversi posti di controllo.

Ecco i risultati delle attività:
148 persone controllate
60 veicoli controllati attraverso i posti di controllo
Oltre 100 i veicoli controllati tramite il sistema automatizzato Mercurio in dotazione alle pattuglie del Reparto prevenzione crimine*
3 F.v.o. adottati

Il Sistema Mercurio, è una nuova piattaforma tecnologica della Polizia di Stato per il controllo del territorio. Fissato sulla plancia della Volante, costituito da un tablet (che può anche essere rimosso e utilizzato all’esterno), con schermo multi-touch da 10 pollici, e da una telecamera esterna, dotata di zoom ottico 36x, viene utilizzato per la video sorveglianza in mobilità e per il servizio di lettura automatica delle targhe (ANPR).

L’avanzatissimo sistema consente di compiere direttamente accertamenti sulle persone fermate in strada, di leggere automaticamente le targhe, riconoscendone al momento i numeri e le lettere con comparazione con quelli presenti nell’archivio delle auto rubate; se il riscontro è positivo allora gli agenti possono intervenire all’istante.

Durante i servizi di controllo del territorio sono stati controllati diversi cittadini stranieri tra i quali quattro di questi, tutti pericolosi e con pregiudizi di polizia, sono stati colpiti dal provvedimento dell’espulsione dal territorio nazionale. I 4 sono rispettivamente due tunisini classe 78’ e 56’, un senegalese dell’87’ ed un marocchino del 76’ Il tunisino del 78’, il più pericoloso dei 4 è stato accompagnato fisicamente al C.p.r. di Trapani, in attesa della sua effettiva espulsione dal t.n..Si dimostra così, ancora una volta, sinergico e proficuo il lavoro fianco a fianco degli uffici operativi con l’ufficio Immigrazione, che conseguentemente si adopera per porre in essere tutte quelle attività che permettono l’effettiva espulsione dal t.n. di soggetti dediti ad attività delittuose.

I servizi proseguiranno nel corso dei prossimi giorni.

CM2000