Giornata degli animali da laboratorio

24/04/2014
h.18.40

Ricordare il sacrificio di milioni di animali alle ragioni di una scienza senza coscienza, rinnovare l’impegno per smantellare il sistema internazionale della vivisezione e favorire la “buona scienza”, rispettosa degli altri esseri viventi e realmente utile alla salute umana.
Con questo spirito la Federazione italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente – alla quale aderiscono tra le altre, le associazioni Enpa, Lav, Leidaa, Lndc, Oipa, AAE Conigli, AiutiamoFido, Amici Animali Onlus, Cani & Mici per Amici Onlus, City Angels, Earth, Eolo a 4 zampe, Frida’s Friends Onlus, I Favolosi Cani 80, Leal, Rifugio del Micio, Noi Animali, Ombre a 4 zampe, SOS Gaia, SOS Levrieri, Tartamondo Onlus, Gaia Italia, L’Arca della Valle. Anita onlus, amoglianimali onlus – celebra la Giornata mondiale degli animali da laboratorio: 115 milioni sacrificati nel mondo, 12 milioni in Europa, 900 mila all’anno in Italia, tributo imposto da una mentalità ottocentesca e da leggi che ancora la rispecchiano, nonostante gli enormi progressi compiuti nell’elaborazione e validazione di test alternativi, con un livello di attendibilità e affidabilità molto superiore a quello degli esperimenti effettuati su animali che non hanno il patrimonio genetico della specie umana.
Il miglior modo di ricordare topi, ratti, cavie, conigli, gatti, cani, scimmie e tutti gli altri animali soppressi in laboratorio dopo una breve vita di angoscia e sofferenza è continuare, in contrasto con le lobby passatiste delle farmaceutiche e le vecchie baronie, ad indirizzare i nostri sforzi verso il cambiamento, con l’appoggio di un’opinione pubblica sempre più informata e più consapevole, per poter festeggiare, il 24 aprile di un anno non troppo lontano, il definitivo superamento della vivisezione e l’affermazione di una scienza che ha finalmente recuperato la coscienza.

cioccolato