Al via le iscrizioni all’Università popolare

Rubrica: University
__
29/09/2011
h.13.00

Si apriranno all’inizio di novembre i corsi 2011-2012 dell’Università popolare di Parma, punto di riferimento importante ormai da decenni nel panorama culturale di città e provincia. Il nuovo anno accademico, sostenuto anche dalla Provincia di Parma e presentato oggi proprio in piazza della Pace, propone nel complesso 9 aree disciplinari, ciascuna delle quali articolata in diversi corsi: Area linguistica, Storia dell’arte, Storia di Parma, Storia e filosofia, Area letteraria, Area psicologica e mitologica, Benessere fisico e psichico, Area informatica, Il sapere del fare.
“L’Università popolare ha una storia e una tradizione antichissima, una storia che l’ha portata a mantenere ancora oggi, dopo oltre un secolo, gli stessi valori di quando è stata creata. Già il nome esprime la sua missione: quella di fare in modo che la cultura possa essere a disposizione di tutti – ha detto questa mattina l’assessore provinciale alla Cultura e alle Politiche scolastiche Giuseppe Romanini, che ha aggiunto: “Chi decide di frequentare questi corsi non lo fa per ottenere un titolo ma con il solo obiettivo di conoscere e imparare ciò che più gli interessa”.
“La Provincia ci è sempre stata vicino, fin dalla costituzione dell’Università nel 1901, perché come noi già credeva nel valore dell’educazione permanente – ha sottolineato il presidente dell’Università popolare Italo Comelli, accompagnato da alcuni componenti del consiglio direttivo. “Per il 2011-2012 abbiamo attivato ben 125 corsi, molti di più rispetto a quelli dello scorso anno: in questo modo riusciamo a offrire a tante persone una cultura “ad ampio raggio” – ha continuato Comelli -. Basti pensare che l’anno scorso con un’ottantina di corsi attivati siamo riusciti a coinvolgere oltre 1300 soci, di cui più del 58% aveva meno di 60 anni”.
Dei 125 corsi attivati, 104 si terranno a Parma, nella sede di borgo San Giuseppe (tranne che per qualche eccezione), e 21 a Felino. Tra le proposte della città: “Il grande Rinascimento italiano”, “Pievi e monasteri di Parma e provincia”, “Giardini storici e giardini nascosti di Parma e provincia”, “Risorgimento e unità del paese”, “Storia del Medioevo”, “Semiologia generale e linguistica, “Saper leggere un film”, “Psicologia oggi”, “Alla scoperta del corpo umano”, “Storia del cinema”, “Il mistero Dna”, “Informatica”, “Disegno e pittura”, “Fotografia analogica e digitale”, “Astronomia”.
I corsi che si terranno a Felino (molti dei quali gratuiti), sono organizzati in collaborazione con il Comune di Felino. Tra questi alcuni corsi di lingue, “Impariamo a valutare alcuni alimenti”, “Letture ed emozioni a confronto”, “Architettura d’interni”, “Il tramonto del Risorgimento”, e molto altro.
L’anno accademico sarà inaugurato ufficialmente il 10 novembre alle 17.30 all’Auditorium di Banca Monte in via Bruno Longhi, con la lectio “Il pensiero giuridico e politico di Gian Domenico Romagnosi”: relatore sarà Ettore Adalberto Albertoni.
Tutti i corsi dell’Università popolare sono tenuti da docenti universitari ed esperti delle diverse materie. Per ogni corso è in programma una lezione la settimana, di circa 1 ora e mezza. L’anno accademico andrà dal 3 novembre al 31 maggio prossimo.
Le iscrizioni sono aperte dal 1° ottobre nella sede di borgo San Giuseppe 13 a Parma (0521/236337, fax 0521/287249, info@universitapopolare.pr.it): si ricevono dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 e il sabato (nel mese di ottobre) dalle 10 alle 12.
Per i corsi a Felino le iscrizioni sono aperte anche in Comune a Felino, Assessorato alla Cultura, Piazza Miodini, 1 (0521/335949-335920) il mercoledì e sabato dalle 12.30 alle 13.30.
Nel calendario del nuovo anno accademico anche un ricco ciclo di conferenze (dal 10 novembre al 9 maggio, aperte alla cittadinanza e a ingresso libero) e un programma di visite guidate di uno o più giorni a mostre in corso di svolgimento in tutta Italia e a luoghi artisticamente e storicamente rilevanti anche all’estero.
Fondata nel 1901 da eminenti personalità della cultura, l’Università popolare di Parma ha iniziato la sua attività nel 1902 con vari corsi di specializzazione professionale e conferenze, sostenuta dal contributo di enti pubblici come Comune e Provincia, istituzioni varie, banche, sindacati, nonché da personalità di rilievo della politica, della cultura e della scuola.
Oggi l’Università Popolare è un’associazione che offre ai propri soci un servizio di crescita culturale svolgendo corsi sui più diversi argomenti e promuovendo attività di educazione permanente degli adulti, mediante corsi di insegnamento teorico e pratico a carattere formativo, informativo, di aggiornamento e qualificazione. Si avvale della collaborazione di insegnanti specializzati e personale qualificato che si presta per soddisfare le esigenze di cittadini giovani e meno giovani desiderosi di arricchire le loro cognizioni e affinare le loro esperienze nel campo della cultura e dell’arte.

Clicca qui per accedere ai siti universitari di Parma amici!

lombatti_mar24