Assegnata all’Università di Parma l’organizzazione del XXXIX Convegno Nazionale di Idraulica e Costruzioni Idrauliche

Sarà l’Università di Parma a organizzare il XXXIX Convegno Nazionale di Idraulica e Costruzioni Idrauliche, in programma dal 15 al 18 settembre proprio a Parma, all’Auditorium Paganini.

Il convegno riunisce, con cadenza biennale, la comunità scientifica per discutere dei risultati più rilevanti delle recenti ricerche nei settori dell’idraulica, dell’idrologia, delle costruzioni idrauliche e marittime.

L’evento, caratterizzato da una lunga tradizione, ha avuto la sua prima edizione a Padova nel 1947, con successive edizioni organizzate nelle principali università italiane, tra cui Milano, Bologna, Napoli, Roma e Torino.

 

Michele Guerra varca la soglia della clausura del monastero delle Carmelitane Scalze (di Andrea Marsiletti)

 

La trentanovesima edizione, promossa dal Gruppo Italiano di Idraulica, è organizzata da docenti, ricercatrici e ricercatori di Idraulica e costruzioni idrauliche del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma.

Durante il convegno saranno tenute tre relazioni generali da parte di noti studiosi: Andrea Rinaldo (Università di Padova e École Polytechnique Lausanne), J. Jaime Gómez-Hernández (Universitat Politècnica de València) e Paolo Blondeaux (Università di Genova). Il programma prevede quattro sessioni parallele nelle quali verranno presentate le memorie e i contributi da parte dei e delle partecipanti. Sono attese circa 300 presenze, tra ricercatori, ricercatrici, professioniste, professionisti, rappresentanti di società, studentesse e studenti.

Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina web del convegno www.convegno-idra.it

 

lombatti_mar24