Bologna-Parma 2-2. D’Aversa: “C’è rammarico, i ragazzi hanno fatto una gara straordinario”

lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini
SanMartino
foto parmacalcio1913.com

Bologna-Parma 2-2

Marcatori: 17′ pt Kulusevski, 40′ pt Palacio, 26′ st Iacoponi, 50′ st Dzemaili

BOLOGNA FC 1909: Skorupski, Denswil, Medel, Orsolini, Sansone, Krejci, Tomiyasu (39′ st Paz), Mbaye (33′ st Skov Olsen), Palacio, Dzemaili (cap.), Svanberg (20′ st Poli).
A disposizione: Da Costa, Sarr, Corbo, Juwara, Schouten.
All.: Mihajlovic

PARMA CALCIO 1913: Sepe, Iacoponi, Dermaku, Barillà (29′ st Grassi), Scozzarella (15′ st Brugman), B. Alves (cap.), Gagliolo, Kucka, Darmian, Kulusevski, Sprocati (40′ st Laurini)
A disposizione: Colombi, Alastra, Camara, Pezzella.
All.: D’Aversa

Arbitro: Sig. Rosario Abisso di Palermo. Assistenti: Sigg. Alberto Tegoni di Milano e Sergio Ranghetti di Chiari. IV Uomo: Sig. Davide Ghersini di Genova. V.A.R: Sig. Fabrizio Pasqua di Tivoli. A.V.A.R.: Sig. Fabiano Preti di Mantova.

Note – Calci d’angolo: 15-2. Ammoniti: Tomiyasu (B), Gagliolo (P), Barillà (P), Grassi (P). Recupero: 2’pt, 4’st. Spettatori 21.419 (15.375 abbonati, 930 ospiti).


“C’è rammarico perchè fino a 10 secondi dalla fine si stava vincendo una partita credo anche meritatamente, per le occasioni create e per le difficoltà con le quali siamo venuti a giocare questo derby. C’è soddisfazione per la prestazione e amarezza per aver subito due gol specialmente su situazione di palla inattiva, però in questo momento non mi sento di rimproverare nulla a questi ragazzi poichè ci hanno messo il massimo impegno e hanno costruito diverse palle gol; mentre magari bisogna migliorare nella gestione perchè prima del calcio d’angolo la palla l’avevamo noi, quindi bisogna essere più bravi a far morire la partita. Siamo soddisfatti per la prestazione e amareggiati per il risultato pieno che non è arrivato ma credo che avremmo anche meritato. Il dispiacere è soprattutto perchè ci tenevamo a regalare una vittoria a Giacomo Malmesi, il nostro vice-presidente poichè ha perso il padre e gli siamo molto vicini in questo momento di dolore”.

“Un risultato pieno che per quello che hanno fatto i ragazzi l’avrebbero meritato. Non ci dimentichiamo che oggi in campo c’erano giocatori giovani come Kulusevski o come Sprocati che è la prima che fa dall’inizio; sicuramente con il tempo si miglioreranno alcuni aspetti dovuti anche all’inesperienza, ma ripeto: oggi a questi ragazzi di rimproverare qualcosa non me la sento”.

“Credo che al di là dell’età – perchè spesso ci facciamo influenzare dall’anno di nascita – Kulusevski è un giocatore forte e che mi auguro continui ad allenarsi e a giocare con la maturità di un esperto; è un giocatore determinato, non gli piace perdere mai, nemmeno un contrasto e secondo me questo è quello che lo porterà a diventare un grande giocatore. Chiaro che deve migliorare in alcuni aspetti – dove magari pur essendo schierabile da attaccante o centrocampista è indifferente perchè è un giocatore che può ricoprire tutti i ruoli -, deve migliorare in alcuni aspetti”.

“Prima della gara mi sono riallacciato alle prestazioni positive che abbiamo fatto contro Fiorentina e Roma dove anche in quel caso avevamo delle difficoltà perchè mancavano alcuni giocatori; non ricordo di aver affrontato in passato una partita dove mancavano 4 attaccanti su 6, però quel che ci piace fare è lavorare, non crearci alibi, non piangerci addosso, abbiamo analizzato le caratteristiche del Bologna e poi in base a queste abbiamo cercato di mettere ogni giocatore nella migliore condizione possibile per rendere al meglio. Devo dire che oggi tatticamente i ragazzi hanno fatto una partita strepitosa e ribadisco: secondo me alla fine avremmo meritato di vincere per le occasioni da gol create. Scozzarella è uscito perchè si è sentito indurire il polpaccio e dopo il terzo cambio Iacoponi ha finito con i crampi, da quel punto di vista fortunatissimi non siamo; mi auguro che serva a dire che l’allenatore non è così tanto fortunato, concedetemi questa battuta”.

Casa Bambini
kaleidoscopio
lodi_maggio24
SanMartino