Cambio al vertice dell’Unione Pedemontana: Bianchi nuovo presidente

Il sindaco di Collecchio subentra a Elisa Leoni.

Il ruolo di vice va a Luigi Buriola che prende il posto di Simone Dall’Orto
Staffetta ai vertici dell’Unione Pedemontana Parmense. Dal primo luglio il sindaco di Collecchio Paolo Bianchi sarà il nuovo presidente e al suo fianco, nel ruolo di vice, ci sarà Luigi Buriola, primo cittadino di Montechiarugolo.

Il tandem Bianchi e Buriola, decani dell’Unione che l’anno prossimo termineranno il loro secondo mandato da primi cittadini, prenderanno rispettivamente il posto del sindaco di Felino, Elisa Leoni, e di quello traversetolese, Simone Dall’Orto. Un passaggio di consegne deciso e approvato dalla Giunta come stabilito dall’articolo 11 dello statuto dell’ente, che prevede una rotazione annuale delle due cariche tra i sindaci dei cinque Comuni che compongono l’Unione (oltre ai già citati Collecchio, Felino, Montechiarugolo e Traversetolo, ne fa parte anche Sala Baganza).

«Ringrazio il sindaco Leoni per il lavoro svolto e per essersi fatta carico con grande impegno dell’Unione – afferma il neopresidente in pectore –, portando avanti temi di grande importanza, come l’implementazione del sistema di videosorveglianza». La rete “Occhi vigili” entro quest’anno verrà ampliata con altre 50 telecamere che andranno ad aggiungersi alle 100 già installate sulle strade dei cinque comuni. Un investimento da 155 mila euro che va ad aggiungersi ai 400.000 spesi negli anni scorsi. E non finisce qui, perché il prossimo anno la rete di videosorveglianza crescerà ancora, grazie ad uno stanziamento di ulteriori 100.000 euro già approvato dal Consiglio dell’ente pedemontano. «Attualmente il 47 per cento delle telecamere OCR presenti sul territorio parmense, in grado cioè di leggere le targhe dei veicoli in tempo reale, appartiene all’Unione – sottolinea Bianchi – e abbiamo tanti altri progetti da portare avanti, anche in base a quanto verrà stabilito dal nuovo piano di riordino delle Unioni che sta per essere approvato dalla Regione». L’ex presidente Leoni, nel porgere gli auguri di «buon lavoro» al suo successore, ricorda i risultati raggiunti durante il suo mandato. «Oltre ad aver implementato il sistema di videosorveglianza, abbiamo trasferito all’Unione la delega al Turismo, il servizio Anticorruzione e la gestione delle pratiche in materia sismica – sottolinea Leoni –. Diversi sono inoltre gli interventi per la razionalizzazione della gestione amministrativa.

Interventi di cui i cittadini magari non si accorgono, ma che contribuiscono a migliorare i servizi che mettiamo a loro disposizione. Ad esempio, è stata stipulato una convenzione con Pedemontana Sociale per il trasferimento all’Unione della gestione amministrativa dell’Azienda, per permetterle di concentrarsi ancora di più su quella che è la sua missione: erogare i servizi in ambito sociale. Durante il mio mandato è stata anche inaugurata la nuova sede operativa della Polizia Locale, ed è stato aumentato il numero degli agenti. Perché le telecamere – conclude l’ex presidente con delega unionale alla Sicurezza e Protezione civile –, pur avendo permesso dei risultati importanti, non potranno mai sostituire le persone».

Bianchi e Buriola resteranno in carica per un anno. Un anno che si annuncia importante per l’Unione, con nuove funzioni e nuovi progetti.

cioccolato