Colombia: blindati nella Comunità amica di Fidenza

L’impegno del Comune a livello internazionale è stato decisivo per aiutare la Comunità di Pace di San José de Apartadò in Colombia, insignita della cittadinanza onoraria di Fidenza come esempio attivo di non violenza.

Dopo aver avuto notizia da parte della delegazione fidentina di Amnesty International dell’irruzione di carri armati della XVII Brigata Militare, guidata dal colonello Rojas, sui terreni della comunità (dichiaratamente non violenta e riconosciuta in quanto tale dal governo colombiano) approfittando di una circostanza che pare pretestuosa, il sindaco Andrea Massari, di concerto con il Presidente del Consiglio comunale, ha immediatamente informato dell’accaduto l’Ambasciata italiana a Bogotà, nel segno di un raccordo pieno e collaborativo con la massima autorità italiana sul territorio colombiano.

L’Ambasciata ha risposto prontamente al sindaco Massari comunicando “l’intenzione di porre la questione della Comunità di Pace all’attenzione dei partner dell’Unione Europea durante la prossima riunione mensile in tema di diritti per approfondire la questione e verificare le informazioni in possesso delle rappresentanze diplomatiche degli altri Stati Membri”.

L’impegno di Fidenza ha dato i suoi primi frutti: ieri è giunta notizia che il governo colombiano ha ritirato le truppe blindate dai territori della Comunità di Pace grazie all’eco internazionale della vicenda. Un impegno che ha suscitato grande speranza in seno alla Comunità di Pace e negli attivisti per i diritti umani che da anni seguono la straordinaria esperienza di San José de Apartadò.

E’ stato un segnale forte di amicizia e di vicinanza concreta quello che il Comune di Fidenza ha lanciato ai campesinos della Comunità di Pace, che a giugno avevano portato la loro esperienza a Borgo attraverso la visita di un loro esponente ufficiale, Gildardo Tuberquia Usuga che, ricevuto dal sindaco Andrea Massari e dal Consiglio comunale, aveva raccontato l’attività della Comunità e le costanti angherie che sta subendo.

Ieri sera, nel corso della seduta consiliare, il Presidente del Consiglio Comunale, Amedeo Tosi, ha informato i consiglieri dell’accaduto e dei risultati ottenuti.