Guernelli (M5S): “Colorno diventi la città della mobilità Verde e Smart”

Colorno diventi la città della mobilità Verde e Smart, oltre che del Palazzo Ducale e del buon cibo: è questo lo scopo dell’interrogazione del M5S Colorno presentata al Sindaco e che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale.

Sull’esempio di quanto fatto da altri comuni, chiedono gli attivisti pentastellati colornesi, attraverso il loro portavoce locale Simone Guernelli, che a Colorno il Comune crei un fondo all’interno del bilancio comunale, col quale riconoscere un piccolo contributo, calcolato a Kms percorso, a chi userà la bici, o i più moderni mezzi di mobilità leggera e sostenibile, ad esempio i monopattini elettrici, al posto dell’auto, in particolare nel tragitto per andare al lavoro.

Numero di KMs percorsi che può essere facilmente calcolato attraverso l’uso di apposite APP, esattamente come viene fatto da anni a Cesena e Cesenatico, dove questa proposta ha già riscosso il favore della popolazione locale, e per alcune famiglie è diventata anche una piccola fonte di reddito.

LEGGI ANCHE: “ColornoLab è un’opposizione concreta. Per il Pd è controproducente confrontare le Amministrazioni Canova e Stocchi. La comunicazione del sindaco è una lama a doppio taglio”. INTERVISTA ad Alberto Padovani

In particolare nelle due cittadine romagnole il rimborso a KMs è di 25 centesimi di Euro, per un massimale di 50 euro mensili, riconosciuto a lavoratori e studenti che, scaricando appunto l’apposita APP, si impegnano a usare questi mezzi non inquinanti al posto della propria automobile, nel percorso casa-lavoro o casa-scuola.

La mobilità sostenibile è da sempre una delle stelle del Movimento, e lo spirito di questa proposta è proprio passare dalle parole ai fatti!

Simone Guernelli, consigliere comunale di Colorno M5S